Aiutiamo Maddalena Imperato:“eccomi qui alla volta di questa cura che potrebbe salvarmi”

Maddalena Imperato è una giovane cantante e mamma di 34 anni originaria di Portici in provincia di Napoli. Sta vivendo in questo periodo una corsa contro il tempo per potere usufruire di una cura sperimentale che potrebbe aiutarla a fronteggiare la sua malattia….con ognuno di noi si può fare la differenza.

Per Cristiani Today ha gentilmente accettato di rispondere ad alcune delle nostre domande.

Nel 2018, dopo la tua gravidanza, sei stata colpita da un sarcoma degenerativo. Potresti parlarci della tua malattia?

Il mio leiomiosarcoma è di una forma più degenerativa mixoide che metastatizza ad ossa e tessuti e mi ha già portato metastasi a livello osteomidollare. È un tumore risultato, sin dall’inizio nel mio caso, inoperabile perché vascolarizzato. Purtroppo le radioterapie fatte sono risultate inutili e dopo essere risultata anche chemioresistente, eccomi qui alla volta di questa cura che potrebbe salvarmi dandomi uno stile di vita migliore ed allungando le aspettative di vita.

Adesso il tempo stringe e dovresti iniziare una cura sperimentale i primi di marzo…come possiamo aiutarti?

Si, i primi di marzo dovrei iniziare una cura sulla scia della cura del dottor Salem di una clinica oncologica di ricerca di Buffalo, la Roswell park cancer institute che lavora con la Sarcoma Foundation of America. Riuscirò ad avere questa cura qui in Italia ammortizzando i costi, ma purtroppo ci sarà comunque da pagare perché questa cura non è riconosciuta qui. L’aiuto può esserci attraverso una piccola donazione per chi volesse, o sulla piattaforma dove è stata indetta la raccolta fondi ossia www.gofundme.com cercando il mio nome Maddalena Imperato, oppure attraverso una donazione sul mio conto Iban: IT07F3608105138242530442532 o attraverso il circuito paypal: https://www.paypal.me/maddyimperato. Anche una goccia ciascuno può formare un grande oceano di speranza per me. Per qualsiasi info sono a disposizione sul mio profilo facebook personale Maddalena Imperato.

Sei anche mamma ed una cantante di talento….come riesci a conciliare tutto in questo periodo?

Il lavoro da cantante purtroppo è fermo per me sia a causa della malattia sia a causa del Covid, però sicuramente cerco di non far mancare nulla alla mia piccola sia come attenzioni che come presenza, e per fortuna sono anche aiutata dalla mia famiglia e da una rete di amici e parenti che si fanno in quattro per noi.

La tua passione per la musica (e anche la preghiera) ti aiutano a superare i momenti di scoraggiamento e di tristezza?

La musica è sempre stata la mia vita, mi accompagna da quando ero piccola e mi da la forza anche adesso di andare avanti, quando mi sento triste canto e suono oppure ascolto musica perché mi allevia da tanti dolori. Ma non manca mai la fede e proprio in questo periodo in cui c’è tanto bisogno di supporto per questa raccolta fondi per le cure, ho visto come Dio sta tessendo la sua tela facendomi conoscere tante persone di cuore, amorevoli, altruiste che mi fanno credere che il mondo non sia poi così brutto come dicono in tanti. Certo c’è la cattiveria, ci sono atti barbarici e meschini, ma se si ha fede ed il cuore colmo di amore ci si incontra Dio, ci mette ognuno sul cammino dell’altro, delle anime affini, per poterci sostenere l’un con l’altro.

Che vorresti dire ai nostri lettori?

Ai lettori vorrei solo dire che anche se vi cade un macigno sulla testa come quello che porto io ora se vi affidate alla fede e al sorriso dell’anima tutto può sistemarsi, mai abbassare la guardia mai lasciarsi prendere dallo sconforto perché se senti Dio al tuo fianco non sei solo. Prego i cari lettori di potermi aiutare anche con poco, proprio perché il mio desiderio più grande è quello di vedere crescere mia figlia e darle il futuro splendido che merita, con la sua mamma guarita da questo brutto male.

Leggi di più:  Mio padre, il carcere, la malattia e Natuzza Evolo