“Amarlo con tutto il cuore…. e amare il prossimo come se stesso”

Illustrazioni Vangelo Cristian Nencioni

 04/06/2020
✝ VANGELO MARCO 12,28b-34

In quel tempo, si avvicinò a Gesù uno degli scribi e gli domandò: «Qual è il primo di tutti i comandamenti?».
Gesù rispose: «Il primo è: “Ascolta, Israele! Il Signore nostro Dio è l’unico Signore; amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza”. Il secondo è questo: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”. Non c’è altro comandamento più grande di questi».
Lo scriba gli disse: «Hai detto bene, Maestro, e secondo verità, che Egli è unico e non vi è altri all’infuori di lui; amarlo con tutto il cuore, con tutta l’intelligenza e con tutta la forza e amare il prossimo come se stesso vale più di tutti gli olocausti e i sacrifici».
Vedendo che egli aveva risposto saggiamente, Gesù gli disse: «Non sei lontano dal regno di Dio».
E nessuno aveva più il coraggio di interrogarlo.

Parola del Signore

 🕯SCINTILLA DI LUCE
4/06/2020 Marco 12,28 b-34

“Amarlo con tutto il cuore…. e amare il prossimo come se stesso, vale più di tutti gli olocausti e sacrifici”.

🔥Gesù ha elogiato la saggia risposta dello scriba e ha anche aggiunto che “non è lontano dal Regno di Dio”. Perché? Perché, per quanto comprendo io, Gesù incarna il Regno di Dio che è il Regno dell’amore di cui Gesù è VIA. La Verità che Gesù ci presenta con questa Parola, quella cioè che il Signore nostro Dio è l’Unico Signore da Amare con tutto il cuore, l’anima e l’intelligenza, è una Verità che, se la viviamo, ci fa, non solo avvicinare al Regno di Dio, ma ci fa anche VIVERE il Regno di Dio che è il Regno del VERO AMORE. Poiché Dio vive dal Battesimo in noi, in ciascun fratello,…. non si può amare “Dio solo” e non amare i fratelli! Amare Dio e i fratelli, tutti i fratelli, senza alcuna distinzione, è il primo comandamento, il più importante di tutti e di tutto…..pure dei sacrifici e degli olocausti!

Leggi di più:  «Distruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgere»

Il Signore accetta il sacrificio e gli olocausti, ma se la nostra fede e la nostra vocazione si fermano solo ai sacrifici e agli olocausti e non si ama…. “non si è vicini al Regno di Dio”…. Se incontrassimo Gesù in carne ed ossa, direbbe anche a noi: “Non sei lontano dal Regno di Dio”?. Quanto amiamo Dio e quanto amiamo il prossimo? Lo amiamo come noi stessi? Cerchiamo di restare uniti a Gesù che, lo ripeto, è il Regno di Dio in mezzo a noi! Cerchiamo di restare UNITI al Signore. Ogni giorno, CONSACRIAMOCI al Padre ed Invochiamo lo Spirito Santo, per riuscire ad AMARE “mettendo in pratica il primo comandamento!” Non è facile lo so, umanamente parlando “non tutti meritano di essere amati”….ma Gesù ci insegna e ci esorta oggi con questa Parola, ad amare tutti! Testimonio oggi che senza guardare la croce di Gesù, senza lo Spirito Santo….qualche fratello l’avrei “ucciso” invece di amarlo e perdonarlo! La nostra Forza è nella Comunione con la Trinità!!!

Gesù oggi ci insegna che Amare Dio e il prossimo “vale più di tutti i sacrifici e gli olocausti”! Non ci scoraggiamo, apriamo il cuore a Gesù, presentiamo a Lui coloro che non amiamo, i nostri difetti nella volontà di perdonare e di pregare…. Presentiamo a Gesù i nostri limiti. Ricordiamoci che Gesù è il più grande Maestro dell’Amore! Seguiamo i Suoi insegnamenti, la Sua PAROLA. Ascoltiamolo…e tutto sarà più semplice!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteAnnalisa Colzi “Così la Regina della Pace ha sconfitto il maligno nella mia vita”
Articolo successivoBari- Era in coma e vede Dio e il Paradiso. Si sveglia e lo racconta
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.