“Dal di dentro del mondo – Medaglioni di santità laicale” il nuovo libro di don Angelo Spilla

Un libro che mette in risalto la santità nella vita laicale attraverso i santi dei nostri giorni.

E’ l’ultima opera letteraria del sacerdote sancataldese, parroco della parrocchia Sant’Alberto Magno di San Cataldo (Caltanissetta) don Angelo Spilla, il quale ha scritto un interessante libro in cui tocca il tema della santità laicale “Dal di dentro del mondo- Medaglioni di santità laicale” edito da Paruzzo Editore con il contributo dell’associazione Sant’Alberto Magno Onlus e gode della presentazione di don Massimo Naro, teologo e fratello del defunto Mons. Cataldo Naro.

Le pagine di questo libro raccontano le vite ordinarie ma allo stesso tempo straordinarie, dei santi dei nostri giorni. Tutto questo incoraggia il lettore a capire e a riflettere che “la santità è per tutti” non è per alcuni, ognuno di noi è chiamato a farsi santo.

Questo libro propone le storie di vita di alcuni laici a cui è stata riconosciuta la santità da parte della Chiesa, di altre vi è in corso il processo di canonizzazione, di altre poi, ancora no. Ma trattasi certamente tutte quante di figure di Santità laicali e quindi da imitare per il loro esempio e per la loro testimonianza di vita cristiana tra cui: Giuseppe Toniolo (Economista sociologo cattolico); Giuseppe Moscati (medico); Giulio Salvadori (dalla cattedra un formatore di giovani); Giuseppe Fanin (Sindacalista cattolico); Pina Suriano (santa nell’ordinario); Edvige Carboni (la mistica della Sardegna); Armida Barelli (mistica del quotidiano); Sandra Sabattini (testimonianza di un vangelo vissuto); Rosario Livatino (Il coraggio e la fede di un giudice); Chiara Badano (La giovane dal sorriso aperto); Carlo Acutis (Modello di santità giovanile nell’era digitale); Matteo Farina (L’infiltrato tra i giovani); Chiara Corbella Petrillo (La forza di Dio nella coppia) e molti altri, la lista e le storie trattate sono ben più ampie, in tutto 40.

Leggi di più:  Dalla criminalità organizzata all’amore di Cristo

Abbiamo incontrato don Angelo e gli abbiamo posto qualche domanda inerente a questo progetto letterario di santità.

Don Angelo perché hai deciso di scrivere un libro in cui racconti storie di santità di laici nella vita ordinaria?

Sono tre principalmente i motivi che mi hanno spinto a scrivere il libro “Dal di dentro del mondo – Medaglioni di santità laicale”: il primo motivo è dettato dai documenti del magistero in maniera particolare faccio riferimento all’esortazione apostolica Gaudete et Exsultate di Papa Francesco del 19 marzo 2018, che è un invito a far risuonare nella Chiesa e nel mondo contemporaneo la chiamata a diventare santi, fa riferimento al Concilio Vaticano II soprattutto al capitolo quinto della Lumen Gentium, che ha come tema la chiamata universale cioè una santità possibile a chiunque e quindi anche ai laici, “i santi della porta accanto”. Grazie a questi documenti e altri ancora, mi sono sentito illuminato a dover presentare queste 40 figure di santità ordinaria, riconosciute o meno dalla Chiesa.

La seconda motivazione che ho ritenuto importante per scrivere il libro, l’ho presa dallo studio dell’Index ac status causarum che è stato pubblicato a cura della Congregazione per le cause dei santi.  Qui emerge come l’andamento delle cause è stato abbastanza costante fino al 1920, mentre successivamente si è dato ancora impegno nel mettere in risalto diverse figure di santità, che non sono riservate soltanto a figure religiose e religiosi ma anche alle figure laicali. E’ importante ricordare il pontificato di san Giovanni Paolo II che ha innalzato agli altari tantissime figure laicali.

La terza e ultima motivazione che mi ha indotto a questa pubblicazione viene fuori dagli orientamenti pastorali per gli anni 2021/2029 del mio vescovo mons. Mario Russotto, della diocesi di Caltanissetta. Il vescovo ha promulgato questi orientamenti pastorali per il prossimo decennio, ed ha inserito alcune figure di eroicità ed esempi di santità possibile; tra questi spiccano diverse figure di santi laici.

Quale messaggio vogliono trasmettere queste pagine?

Leggi di più:  La voce dell'anima : ascoltala perchè desidera parlarti

Credo che sia interessante costatare tramite queste pagine, come la vita di questi fratelli e sorelle di fede, sia di grande insegnamento per ciascuno di noi, una testimonianza di fede cristiana professata a livello familiare, professionale mediante la loro vita stessa dimostrandolo nei loro ambienti di vita “diversi l’uno dall’altro” ma che lasciano trasparire tramite il loro esempio, lo splendore di Cristo. Questi esempi di santità credo che oltre ad aiutare gli adulti possano aiutare anche i giovani cioè le nuove generazioni che si aprono da credenti cristiani alla loro vita professionale e lavorativa, fino in fondo, anche a rischio di non essere capiti o addirittura rifiutati.

 Hai dedicato questo libro ai tuoi genitori. Sono loro che ti hanno trasmesso la fede?

Ho voluto dedicare questa pubblicazione ai miei genitori sapienti custodi della terra e saldi testimoni della fede. Penso che siano molto attuali quelle parole di san Giovanni Paolo II nel Nuovo millennio ineunte quando ha definito la santità.

San Giovanni Paolo II ha detto che la santità è l’alta misura della vita cristiana ordinaria. Non è un qualcosa di inaccessibile e di lontano ma di visibile e condivisibile.

I miei genitori mi hanno dato un buon esempio con la vita, fatta di fatti e non di parole.

 E’ possibile ordinare il libro “Dal di dentro del mondo – Medaglioni di santità laicale” al seguente indirizzo email: angelospilla@virgilio.it

Fonte. Gaudium Press di Rita Sberna