“Detto questo, soffiò e disse loro: “Ricevete lo Spirito Santo”.

Illustrazioni Vangelo di Cristian Nencioni art

31/05/2020
✝ VANGELO GIOVANNI 20,19-23

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore. Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».

Parola del Signore

🕯SCINTILLA DI LUCE
31/05/2020 Giovanni 20,19-23

“Detto questo, soffiò e disse loro: “Ricevete lo Spirito Santo”.

🔥A porte chiuse Gesù entra nel luogo dove si trovavano nascosti i discepoli, timorosi dei Giudei, e oltre a dare la pace, Gesù “soffia” su di loro lo Spirito Santo. Con questo soffio, Gesù “manda” i discepoli nel mondo a perdonare i peccati, ad evangelizzare, consolare e ad insegnare….è l’origine della Chiesa! “Come il Padre ha mandato me – dice Gesù – così io mando voi”. Non è l’uomo che ha creato i Sacramenti di salvezza, è stato Gesù che, soffiando lo Spirito Santo, ha creato i Sacramenti dell’ Iniziazione Cristiana: Battesimo, Cresima ed Eucaristia. È stato Gesù che ha creato i Sacramenti di guarigione: Unzione e Riconciliazione, e quelli di servizio: Sacerdozio e Matrimonio.

Non si diventa Sacerdoti senza un mandato! Anche noi sposi siamo stati “mandati” a santificare la nostra vita e quella dei nostri figli, educandoli alla Fede! Tutti i battezzati siamo stati “mandati”, da questo preciso momento in cui Gesù ha soffiato la Spirito Santo, ad “annunciare che Dio ama la Chiesa e la vuole salvare attraverso Gesù”. Non siamo soli in questa Missione fratelli! Lo Spirito Santo ha reso gli apostoli “da conigli veri leoni” e anche noi, come loro, in forza dei “sette doni”, ciascuno a proprio modo, compiamo il nostro ruolo! Don Oreste diceva: “per ogni bimbo che nasce, c’è già un carisma pronto, una vocazione”. Ciascuno, se invoca lo Spirito Santo che è l’Amore del Padre e del Figlio, capisce la sua vocazione, e se la vive, lasciandosi guidare dallo Spirito Santo, riesce a santificarsi e ad aiutare i fratelli a santificarsi! Lo stesso Spirito infatti, abita in ciascun credente ed opera perché Gesù diventi il centro del cuore di ognuno e perché ognuno si impegni a “fare di Cristo il cuore del mondo”. Ciascuno, nella Chiesa è indispensabile! Lo Spirito Santo fa di tutti “una sola Unità” vivente, come “un Unico corpo che ha più membra”, dice San Paolo.

Leggi di più:  "Per grazia di Dio, però, sono quello che sono"

Ciascun membro è irripetibile, insostituibile, e se soffre, soffre tutto il corpo! Tutti abbiamo un prezioso compito perché questo “corpo unito” non soffra e compia la volontà di Dio. Tutti dobbiamo collaborare perché si raggiunga il traguardo della gioia piena, della Santità. Ci sono dunque tanti Carismi, tanti ministeri, ma uno solo è il Signore, uno solo è lo Spirito che ci guida. Ma vigiliamo, facciamo “discernimento” se a guidare le nostre azioni e i nostri desideri, è veramente lo Spirito Santo! Preghiamolo spesso… invochiamolo su di noi, sulla Chiesa, sul mondo. Coraggio, lo Spirito Santo è un prezioso tesoro già ricevuto, lasciamoci guidare!!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteTogliti i sandali e mettiti in ginocchio davanti a chi soffre
Articolo successivoLe cattive abitudini alimentari influenzano la salute spirituale
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.