E poiché hanno seminato vento, raccoglieranno tempesta

Illustrazioni Vangelo Cristian Nencioni

 07/07/2020
✝OSEA 8,4-7.11-13

Così dice il Signore:
«Hanno creato dei re
che io non ho designati;
hanno scelto capi
a mia insaputa.
Con il loro argento e il loro oro
si sono fatti idoli,
ma per loro rovina.
Ripudio il tuo vitello, o Samaria!
La mia ira divampa contro di loro;
fino a quando non si potranno purificare?
Viene da Israele il vitello di Samaria,
è opera di artigiano, non è un dio:
sarà ridotto in frantumi.
E poiché hanno seminato vento,
raccoglieranno tempesta.
Il loro grano sarà senza spiga,
se germoglia non darà farina
e, se ne produce, la divoreranno gli stranieri.
Èfraim ha moltiplicato gli altari,
ma gli altari sono diventati per lui
un’occasione di peccato.
Ho scritto numerose leggi per lui,
ma esse sono considerate come qualcosa di estraneo.
Offrono sacrifici
e ne mangiano le carni,
ma il Signore non li gradisce;
ora ricorda la loro iniquità,
chiede conto dei loro peccati:
dovranno tornare in Egitto».

Parola di Dio

 🕯SCINTILLA DI LUCE
7/07/2020 Dal libro del Profeta Osea (Os 8, 4-7. 11-13)

“E poiché hanno seminato vento, raccoglieranno tempesta”.

🔥Quando seminiamo vento per poi raccogliere tempesta? Secondo il mio punto di vista e la mia esperienza, quando rifiutiamo Dio e serviamo i nostri idoli! “Non possiamo servire due padroni!” (Matteo 6,24). Scegliamo di servire il Dio che ci ama e che ha dato la vita per noi, e non un dio che “ci fa raccogliere tempeste”! Per chi “spendi” la tua vita? L’ uomo ha sempre qualcuno o qualcosa per cui “spendere” la propria vita, per cui sacrificarsi e per cui anche morire. Io, sull’esempio dei martiri e dei Santi, ho deciso di spenderla per nostro Signore Dio-Trinità, accettando la Sua volontà. Anche se accettare la Sua volontà, non sempre mi rende felice subito, l’accetto, non perché gioco a fare la santa, ma perché ho sperimentato che quando, dopo un attento discernimento, comprendo qual è la volontà di Dio e LA VIVO, si rivela sempre il mio bene. Io mi fido di Dio Padre!

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Purtroppo, invece, ci sono non pochi fratelli per i quali dio è il denaro, l’affermazione, il potere…. per altri è il successo nel campo sessuale, o nella malavita organizzata… questi fratelli, presto o tardi, scopriranno che “hanno seminato vento”, quindi, “potranno raccogliere solo tempesta!”. Gli idoli possono dare infatti una gioia momentanea, ma poi “distruggono” ogni pace, ogni felicità. Gli idoli ci creano una vita in “perenne tempesta” che nasce dalla schiavitù del peccato. Dio Padre non illude! Lui è da sempre e per sempre Colui che libera l’uomo da ogni schiavitù. È Lui che ha fatto uscire il Suo popolo dal paese d’Egitto, e ancora oggi, è Lui, Lui solo, che ci potrà liberare dalla schiavitù dei nostri peccati… dai nostri idoli terreni! La vita terrena è un esodo permanente; guardiamo dentro di noi: se vediamo certe schiavitù, fuggiamo! Ritorniamo da Dio che ce ne libera. Più stiamo tra le Sue braccia paterne (con la preghiera…con i Sacramenti, vivendo una vita giusta e caritatevole…), più prendiamo consapevolezza di essere Suoi figli, fino a riconoscere il “dio straniero” che crea solo “tempeste” nella nostra vita. Cosa raccoglie chi si prostituisce, chi gioca con le macchinette? Cosa raccoglie chi ruba? ….Il carcere…

E chi tradisce il coniuge? Una famiglia distrutta e il disprezzo spesso anche dei figli! Sia ben chiaro: il Signore Dio ha riservato per noi una vita eterna nella quiete. Cerchiamo di guadagnarcela…. “non seminiamo vento, perché altrimenti si raccoglie solo tempesta!”
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedente3 Minuti di Catechismo – 7 Perché Dio si è rivelato?
Articolo successivoMadre senza braccia, abbraccia sua figlia col suo amore
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.