“Ecco io mando un angelo davanti a te per custodirti sul cammino…”

 02/10/2020
✝DAL LIBRO DELL’ESODO 23,20-23a

Così dice il Signore:
«Ecco, io mando un angelo davanti a te per custodirti sul cammino e per farti entrare nel luogo che ho preparato.
Abbi rispetto della sua presenza, da’ ascolto alla sua voce e non ribellarti a lui; egli infatti non perdonerebbe la vostra trasgressione, perché il mio nome è in lui. Se tu dai ascolto alla sua voce e fai quanto ti dirò, io sarò il nemico dei tuoi nemici e l’avversario dei tuoi avversari.
Il mio angelo camminerà alla tua testa».

Parola di Dio

🕯SCINTILLA DI LUCE
2/10/ 2020 Dal libro dell’Esodo 23,20-23a

“Ecco io mando un angelo davanti a te per custodirti sul cammino…”.

🔥Il Signore non ci lascia MAI soli. Per custodirci sul nostro cammino e per farci entrare nel luogo che ha preparato per noi, cioè la vita eterna, ci manda un Angelo. Possiamo pensare che Dio, quando ha parlato, si riferisse all’Angelo custode, alla cui presenza io credo, oppure si può pensare che “sul nostro cammino” Dio metta accanto a noi qualcuno che ci suggerisce il bene, qualcuno che ci consiglia sulle giuste scelte, qualcuno che ci indica la via per raggiungere la santità.

Cerchiamo di individuarlo, perché Dio non ci lascia MAI soli. A volte può essere “Angelo” un medico o un infermiere, che, con la sua sapienza o la sua tenerezza, si è rivelato l’Angelo di Dio. A volte sono i nostri genitori, quando ci hanno impedito i pericoli o ci hanno soccorso nel pericolo. A volte può essere “Angelo” l’insegnante, la catechista o il nostro Parroco.. o forse il Vescovo….che ci ha ricordato quella “PAROLA chiave” che ci ha aperto gli occhi alla Fede….occhi che forse per tanti anni sono stati chiusi.

Leggi di più:  "Questa è la vita eterna: che conoscano te, l'unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo"

Forse è un amico, un collega…
Fermiamoci,i e ringraziamo oggi prima di tutto il Signore che ce l’ha mandato e poi cerchiamo di star sempre vicino al nostro Angelo, perché ci conduce a Dio, ci conduce alla gioia senza fine. Se non hai ancora individuato i tuoi “Angeli”, non rattristarti: l’Angelo custode…quello, ce l’abbiamo tutti. Il tuo, veglia su di te comunque e, presto o tardi, si rivelerà! Pregalo ogni giorno come me, e vedrai che ho ragione!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteEmilia-Romagna: farmaci gratuiti per i transgender
Articolo successivoNiente di ciò che soffri andrà perduto di Costanza Miriano
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.