Fidanzamento o convivenza? Ecco cosa diceva il Cardinale Caffara

Fidanzamento o convivenza? Ecco cosa diceva il Cardinale Caffara

Infine la seconda insidia di cui parlava Caffara era proprio sul tema della castità prematrimoniale: “La seconda insidia, rincara il cardinale, è negare la bontà e la bellezza della castità prematrimoniale. Un fidanzamento non casto rischia di separare il corpo del fidanzato/a dalla sua persona. E’ attraverso la castità, infatti, che la dimensione fisica ed erotica dell’amore fra i fidanzati viene integrata, non negata, nella capacità di compiere quel dono definitivo di sé che istituisce il matrimonio. Senza castità  viene dilapidata la dignità del corpo”.

Queste parole e consigli sono un incoraggiamento per chi ancora vive la convivenza come ultima spiaggia o come un obiettivo raggiunto. Un amore forte e profondo desidera sigillarsi per sempre e questo lo si può solamente fare promettendo fedeltà e pronunciando quel Si, d’innanzi a Dio.

Rita Sberna