“Fratelli, lo Spirito viene in aiuto alla nostra debolezza”

Illustrazioni Vangelo Cristian nencioni

 19/07/2020
✝ DALLA LETTERA DI SAN PAOLO APOSTOLO AI ROMANI 8,26-27

Fratelli, lo Spirito viene in aiuto alla nostra debolezza; non sappiamo infatti come pregare in modo conveniente, ma lo Spirito stesso intercede con gemiti inesprimibili; e colui che scruta i cuori sa che cosa desidera lo Spirito, perché egli intercede per i santi secondo i disegni di Dio.

Parola di Dio

 🕯SCINTILLA DI LUCE
19/07/2020 Dalla lettera di San Paolo apostolo ai Romani 8,26-27

“Fratelli, lo Spirito viene in aiuto alla nostra debolezza”.

🔥Lo Spirito Santo ci conosce bene. È l’Amore di Dio venuto in noi dal Battesimo che Vive con noi. Ci ama profondamente e ci guida al bene “esprimendosi con il gemito” per condurci alla “pienezza”. Lasciamoci possedere con fiducia dallo Spirito di Sapienza e di Conoscenza, perché Lui sa meglio di noi cosa cambiare in noi, quali sentimenti devono nascere e crescere in noi. Ci guiderà alla mitezza, all’umiltà, alla giustizia…a Cristo Gesù. Con Lui non temeremo nulla e affronteremo tutto! Quando ci sentiamo deboli, invochiamo lo Spirito Santo, PREGHIAMO NELLO SPIRITO. La “preghiera nello Spirito”, fatta di “gemiti inesprimibili”, è potente perché è espressione di grande umiltà, di totale abbandono, di fiducia piena in Colui che guida la nostra vita da sempre.

Quando preghiamo nello Spirito, consegnamo la nostra vita allo Spirito Santo ed è come se gli dicessimo: “compi tu i disegni di Dio nella mia vita, nel mio cuore, sulla mia volontà, nelle mie fragilità…. per il mio presente e per il mio futuro”. È come se gli dicessimo: “chiedi tu a Dio ciò che mi serve, io non so più ciò di cui ho veramente bisogno, confido in te, ti affido tutto di me”. Quando preghiamo nello Spirito è come firmare un “assegno in bianco”: consegnamo tutto a Dio che ci libererà dalla zizzania, ci insegnerà ad essere piccoli semi che Lui potrà far crescere e forse far diventare “piante, alberi” talmente grandi da essere tanto utili…. lo stesso Spirito Santo ci insegnerà ad essere “lievito” che disciolto, diviene invisibile, ma capace di far fermentare…. (Matteo 13,24-43). Quando preghiamo nello Spirito, la nostra debolezza diventa il nostro punto di forza: è il nostro trampolino di lancio verso una “vita nuova” che lo Spirito Santo ci farà scoprire!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Leggi di più:  "Amarlo con tutto il cuore.... e amare il prossimo come se stesso"
Articolo precedente3 Minuti di Catechismo – 17 Come possiamo riassumere la credenza nella Trinità?
Articolo successivoFrancesca Parisi, da “mangia preti” ad evangelizzatrice dell’amore di Dio sul web
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.