In Brasile una donna profana un’altare: seduta con sigaretta e birra per una foto Instagram

instagram foto

Il sacerdote della parrocchia brasiliana si è molto arrabbiato (come minimo) e rivolgendosi alla donna che ha compiuto il misfatto, le ha detto che risponderà dell’azione vandalica in maniera penale.

Di solito birra e sigaretta fanno pensare ad un momento di relax e spensieratezza magari seduti su una panchina, in un bar o al parco e invece no! La donna in questione si è seduta sopra l’altare di una chiesa brasiliana per scattarsi una foto da pubblicare su Instagram! Un atto che lascia veramente schifati e sconvolti tutti, non solo il prete.

Il profilo instagram della 23enne vandalica si chiama @gatinhoderua ormai non più rintracciabile perchè a seguito dell’immagine blasfema pubblicata, ha dovuto cancellare sia la foto che il profilo dai social.

Non è un semplice gesto vandalico, qui si tratta di una vera e propria profanazione. L’altare dove viene spezzato il Corpo e il Sangue di Cristo è stato profanato da una ragazza che vi si è seduta sopra con disinvoltura, con tanto di sigaretta in bocca e birra alla mano.

Ancoradouro un blog cattolico, ha pubblicato un messaggio che un sacerdote ha inviato alla ragazza dopo aver commesso il fatto: “Salve, signora T.A.C.C., tutto bene? Visitando la sua pagina Instagram dopo che alcune persone me ne hanno mandato il link mi sono accordo della sua mancanza di rispetto nei confronti della chiesa di Nossa Senhora dos Navegantes – non solo nei confronti del tempio fisico, ma anche verso i fedeli di questo distretto e di tutta la diocesi di Itapipoca-CE. Lei è entrata senza permesso, ha scattato foto indebite sull’altare, ha mancato di rispetto a un luogo santo e si è presa gioco della fede delle persone. Tutto questo è un CRIMINE! È invitata a ritrattare immediatamente, altrimenti risponderà penalmente di questo atto di vandalismo e di mancanza di rispetto nei confronti dei luoghi sacri”.

Speriamo che la ragazza abbia compreso che il suo gesto è stato gravissimo e che possa chiedere perdono prima a Dio e poi a tutti i fedeli. Atti del genere vanno denunciati e condannati!

Leggi di più:  Il seminarista Michael Nnadi ucciso in Nigeria perchè annunciava il Vangelo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.