La famiglia: una vocazione alla santità

Il 19 marzo 2021 Papa Francesco ha inaugurato l’Anno “Famiglia Amoris Laetitia”, che si concluderà il 26 giugno 2022 a Roma.

L’invito è di camminare insieme alle famiglie di tutto il mondo per riscoprire l’‘ideale dell’amore coniugale e familiare incarnato da Gesù, Maria e Giuseppe” malgrado le sfide dei nostri tempi. La vocazione della famiglia è la santità nella quotidianità.

Giovanni Paolo II nel 1987 ricordava che: “Il Figlio di Dio è venuto sulla terra per salvare ogni essere umano, trasformandolo profondamente dall’interno, per renderlo simile a sé, Figlio del Padre celeste. Nell’attuazione di tale compito, egli ha vissuto la maggior parte della sua esistenza terrena in seno a una famiglia, per farci comprendere l’importanza insostituibile di questa prima cellula della società, che virtualmente contiene tutto l’organismo. La famiglia è di per se stessa sacra perché sacra è la vita umana, che solo nell’ambito dell’istituto familiare viene generata, si sviluppa e perfeziona in maniera degna dell’uomo. La società di domani sarà quella che è oggi la famiglia”

Raccogliamoci intorno alla grotta di Betlemme contemplando la Santa Famiglia e prepariamo i nostri cuori alla venuta del Nostro Salvatore.

Ecco anche una bellissima preghiera per le coppie desiderose di ricevere il dono dei figli:

O Padre, tu che sei il creatore di tutto ciò che esiste ed il Signore della vita,

benedici la nostra famiglia e rendi fecondo il nostro amore affinché sia sorgente di una nuova vita.

O Gesù, tu che ami così tanto i bambini da dire che soltanto chi assomiglia a loro entrerà nel regno dei cieli,

rendici disponibili, grati e degni ad accogliere tutti i tuoi doni, in particolare il dono della vita.

O Spirito Santo, tu che hai operato con potenza in Maria Santissima, affinché concepisse verginalmente il Verbo Incarnato,

noi ci apriamo totalmente alla tua azione, affinché l’amore si faccia carne in noi per la Gloria di Dio e la nostra gioia.

O Maria Santissima, tu che hai avuto il privilegio di essere sposa, vergine e madre nell’ambito della Santa Famiglia di Nazareth,

rendi i nostri cuori obbedienti e disponibili al piano di Dio su di noi, fiduciosi nella Provvidenza e liberi da ogni timore per il futuro.

O Signore, la nostra vita è tua, porta a compimento in noi la tua opera di salvezza, custodiscici nell’unità e nella pace, rendi saldo il nostro amore, facci attenti ai bisogni dei fratelli, liberarci da ogni egoismo e ripiegamento su noi stessi, difendici dalle insidie del maligno. Amen

Leggi di più:  Durante la lotta all’ebola, sei suore hanno dato la loro vita