“La zizzania sono i figli del maligno e il nemico che l’ha seminata è il diavolo”

Illustrazioni Vangelo Cristian Nencioni

 28/07/2020
✝ VANGELO MATTEO 13,36-43

In quel tempo, Gesù congedò la folla ed entrò in casa; i suoi discepoli gli si avvicinarono per dirgli: «Spiegaci la parabola della zizzania nel campo».

Ed egli rispose: «Colui che semina il buon seme è il Figlio dell’uomo. Il campo è il mondo e il seme buono sono i figli del Regno. La zizzania sono i figli del Maligno e il nemico che l’ha seminata è il diavolo. La mietitura è la fine del mondo e i mietitori sono gli angeli. Come dunque si raccoglie la zizzania e la si brucia nel fuoco, così avverrà alla fine del mondo. Il Figlio dell’uomo manderà i suoi angeli, i quali raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti quelli che commettono iniquità e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti. Allora i giusti splenderanno come il sole nel regno del Padre loro. Chi ha orecchi, ascolti!».

Parola del Signore

 🕯SCINTILLA DI LUCE
28/07/2020 Matteo 13,36-43

“La zizzania sono i figli del maligno e il nemico che l’ha seminata è il diavolo”.

🔥Con il peccato originale, la nostra vita con Dio ha subito “un duro colpo”. Con Cristo e con il Battesimo, questa relazione rinasce, viene ricostruita benissimo ma, come dopo un intervento chirurgico occorre un periodo di riabilitazione per riprendere a camminare bene….,così occorre per noi cristiani un lungo periodo di riabilitazione per recuperare al meglio noi stessi nella vita nuova che Cristo e i Sacramenti ci portano. Questo periodo, secondo me, dura tutta la nostra vita terrena, dalla nascita alla morte. In questo periodo, più o meno lungo (solo Dio lo sa), il nemico, il diavolo cioè, “riattacca” più volte attraverso i suoi figli. La zizzania, cioè i figli del maligno, è dietro l’angolo di casa nostra, forse è nella nostra casa, nel nostro condominio, nei luoghi di lavoro….

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Ovunque andiamo, la zizzania ci può attaccare: l’odio, la cattiveria, l’invidia, l’ira, la calunnia, la mormorazione…. sono alcuni tra gli esiti del peccato originale che ci fanno star male e ostacolano “la riabilitazione”. Per camminare bene, spediti verso la santità, io consiglio di consacrarsi ogni giorno a Gesù e a Maria e di invocare lo Spirito Santo che ci aiuterà a combattere i vizi capitali e tutti i peccati che la zizzania mette nel nostro cammino. Quando viviamo una vita nuova “per Cristo, con Cristo e in Cristo”, con i sette doni dello Spirito Santo, riconosceremo la zizzania e prenderemo subito le armi giuste per combatterla: preghiera, Eucaristia e Sacramento della Riconciliazione.

La zizzania, è vero, è nel nostro cammino, ma noi siamo “SEME BUONO” in Cristo, figli di Dio; con Lui non dobbiamo temere nulla! Cerchiamo di crescere insieme agli altri fratelli nostri, figli del Regno di Verità e Giustizia, anche se di diversi gruppi o comunità ecclesiali, “insieme” seminiamo il bene, portiamo la novità di Cristo ovunque. Riconosciamo e respingiamo la zizzania, pensiamo ad essere “seme buono” e a far sì che tutti siano “semi buoni” perché alla mietitura, cioè alla fine del mondo, “i giusti splenderanno…. la zizzania invece sarà bruciata”! Chiediamoci adesso: sono seme buono o zizzania?…E cosa voglio essere?
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedente3 Minuti di Catechismo – 25 Quali sono le Cadute dell’uomo e il Peccato Originale?
Articolo successivoSuor Maria Giuseppa è guarita dopo aver ricevuto Gesù Eucarestia
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.