“L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio”

Illustrazioni Vangelo Cristian Nencioni

15/08/2020
✝ VANGELO LUCA 1,39-56

In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda.
Entrata nella casa di Zaccarìa, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo.

Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me? Ecco, appena il tuo saluto è giunto ai miei orecchi, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto».

Allora Maria disse:
«L’anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva.
D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente
e Santo è il suo nome;
di generazione in generazione la sua misericordia
per quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
come aveva detto ai nostri padri,
per Abramo e la sua discendenza, per sempre».

Maria rimase con lei circa tre mesi, poi tornò a casa sua.

Parola del Signore

 🕯SCINTILLA DI LUCE
15/08/2020 Luca 1,39-56

“L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio”.

Leggi di più:  "Il Signore ha dato, il Signore ha tolto, sia benedetto il nome del Signore"

🔥Nel Magnificat, Maria Santissima non parla a Dio, parla a noi esultando di GIOIA. Maria, umile serva, vede il Signore nella sua grandezza e lo esprime con tutte l’ esultanza del Suo essere dicendo infatti: “il mio spirito esulta in Dio”. Ma perché Maria esulta?Perché si è resa conto che Dio ha mantenuto la Sua promessa: è venuto a salvare i Suoi figli! Maria attira la nostra attenzione perché Lei vede e vuole che anche noi vediamo che la storia degli uomini è un percorso “tracciato dagli interventi di Dio”, che con amore e per amore, si prende cura del Suo popolo. Cosa fa infatti Dio?: “Disperde i superbi nei pensieri del loro cuore e innalza gli umili”, coloro cioè che riconoscono che senza Dio non possono far niente. Cosa fa ancora Dio?: “Ha soccorso Israele suo servo ricordandosi della Sua Misericordia”…Dio cioè è andato incontro al Suo popolo, non lo ha abbandonato nel deserto, non l’ha rinnegato per i tradimenti, ma piuttosto ha fatto nascere in mezzo ad esso il “SOLE di Giustizia”, cioè Gesù. Maria esulta perché è felice per l’intervento di Dio.

Prendiamo esempio da Lei: rendiamoci conto anche noi, e quindi, esultiamo anche noi, perché la storia è nelle mani di Dio, la porta avanti Lui verso la pienezza, verso la salvezza. FIDIAMOCI come Maria di Dio! Maria ha creduto al progetto che Dio ha avuto sulla storia dell’umanità e ha esultato. Noi, perché non esultiamo come Maria? Forse perché ci sentiamo soli! Forse perché non crediamo abbastanza che Dio è tra noi, in Gesù, in Colui che ci porta la salvezza! Basta essere tristi: esultiamo in Dio nostro Salvatore perché “ha guardato noi i suoi servi e si è ricordato delle promesse fatte ai nostri padri”! Esultiamo fratelli anche noi… adesso, in questo giorno solenne…e come Maria, se crederemo alla salvezza di Dio in Gesù, saremo anche noi, assunti in cielo!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedente3 Minuti di Catechismo – 39 Cos’è la Santa Messa?
Articolo successivoGMG 2000: quando Wojtyla infiammò le “sentinelle” del Terzo Millennio
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.