Laudato sii o mi signore

Laudato sii o mi signore

Nel pensare a Francesco, il santo di Assisi, sento anch’io il dovere di lodare il Signore , cerco di farlo come lo faceva Lui Francesco, che vedeva Dio in ogni essere vivente, in ogni forma di vita e lodava il Creatore perfino per sorella morte, non c’è niente che si possa aggiungere alla Sua lode. Quando sono solo con me stesso, il cuore parte va, la mente lo segue e insieme lodano il Signore, lo lodano per gli uccelli che mi volano accanto , per quella rana che vedo saltellare nell’erba , per i piccoli fiori nascosti in essa, una lucertola fa capolino tra le rocce noto i suoi colori brillanti e lodo il Signore, l’albero sotto il quale mi riparo dal sole ha dei frutti, è un fico ne prendo uno, dolcissimo e lodo il Signore per questo regalo, poi viene sete bevo dell’acqua fresca e ringrazio Dio per avermela data, riprendo la cura delle mie piantine penso a qualche giorno fa, quando erano dei semini e lodo il Signore per la “magia” nascosta in essi, la vita che esplode dal nulla. Medito il mistero della vita ,come tutto sia connesso, come gli anelli di una catena, osservo la natura, la vedo soffrire, mi sembra quasi di sentire un grido di aiuto, si è proprio un grido di aiuto lanciato dagli ulivi affetti dalla xilella, un altro grido dagli agrumi malati, e tanti altri fra piante e animali, che si trovano in estrema difficoltà, che ne sarà di loro e di noi? Ho lodato il Signore per tutto il creato, ma ora chiedo perdono per la non curanza di ciò che la Sua bontà ci ha regalato, chiedo perdono a nome di tutta l’umanità, con una preghiera fatta dal cuore, dal cuore ferito da chi distrugge la natura per qualche soldo, ignorando che respirano la stessa aria, anch’essi mangiano i frutti della terra che stanno inquinando. Prego San Francesco ,il santo di Assisi, colui che amava la natura più di chiunque altro, di illuminare le menti di coloro che stanno uccidendo la terra, affinchè si pentano e comincino a curarla per non farla morire. Vorrei che la mia preghiera salisse in cielo, vorrei che lo stesso grido di aiuto della natura fosse ascoltato dal cielo , vorrei che il mondo intero tornasse a credere in DIO come unico creatore, a Suo figlio nostro Signore Gesù Cristo e alla madre di tutti, a Maria che è madre di Dio e per Sua volontà , anche madre nostra. San Francesco prega con noi e per noi .Amen.

Leggi di più:  Preghiera alla SS. Trinità

Paolo Colonna 

Per entrare meglio nel cuore