Le Opere di Misericordia “Pregare Dio per i vivi e per i morti”.

Le Opere di Misericordia “Pregare Dio per i vivi e per l morti”. 2Parte

Ora, una maniera diretta ed evidente di esercitare il nostro sacerdozio
comune è l’intercessione. 1 cristiani sono intercessorì per il mondo intero.
Ecco perché in ogni Santa Messa ci sono le preghiere che sono
fondamentalmente quattro: per la Chiesa, per chi governa istituzioni
internazionali e locali, per i poteri di ogni tipo, per noi stessi, vivi e defunti.
Anche la preghiera liturgica delle Lodi e del Vespro è un’intercessione, oltre
che una lode al Signore Creatore e Salvatore.
I monaci che pregano in coro tutti i giorni e più volte al giorno non lo fanno
soltanto per salvare la propria anima; lo fanno anche per me e per te.
Sono i parafulmini della società.
Pregano per gli uomini che lavorano, che dormono, che soffrono, che
peccano…
Non c’è servizio sociale più importante. Lo ricordassero preti e parrocchiani,
che, fuori di senno, si fanno la domanda retorica: ma che ci stanno a fare
ancora i monaci ?
E su questo punto è meglio fermarci qui.

D.G.7V