“L’uomo non divida quello che Dio ha congiunto”

Illustrazioni Vangelo Cristian Nencioni

 14/08/2020
✝ VANGELO MATTEO 19,3-12

In quel tempo, si avvicinarono a Gesù alcuni farisei per metterlo alla prova e gli chiesero: «È lecito a un uomo ripudiare la propria moglie per qualsiasi motivo?».

Egli rispose: «Non avete letto che il Creatore da principio li fece maschio e femmina e disse: “Per questo l’uomo lascerà il padre e la madre e si unirà a sua moglie e i due diventeranno una sola carne”? Così non sono più due, ma una sola carne. Dunque l’uomo non divida quello che Dio ha congiunto».
Gli domandarono: «Perché allora Mosè ha ordinato di darle l’atto di ripudio e di ripudiarla?».
Rispose loro: «Per la durezza del vostro cuore Mosè vi ha permesso di ripudiare le vostre mogli; all’inizio però non fu così. Ma io vi dico: chiunque ripudia la propria moglie, se non in caso di unione illegittima, e ne sposa un’altra, commette adulterio».

Gli dissero i suoi discepoli: «Se questa è la situazione dell’uomo rispetto alla donna, non conviene sposarsi».

Egli rispose loro: «Non tutti capiscono questa parola, ma solo coloro ai quali è stato concesso. Infatti vi sono eunuchi che sono nati così dal grembo della madre, e ve ne sono altri che sono stati resi tali dagli uomini, e ve ne sono altri ancora che si sono resi tali per il regno dei cieli. Chi può capire, capisca».

Parola del Signore

 🕯SCINTILLA DI LUCE
14/08/2020 Matteo 19,3-12

“L’uomo non divida quello che Dio ha congiunto”.

🔥 L’ unità tra marito e moglie l’ha voluta Dio e a Lui sta tanto a cuore! Essa è indissolubile, perché è espressione, riflesso, dell’Amore che unisce Gesù alla Sua Chiesa… un amore che è infinito…che durerà fino alla fine dei tempi. Questo stesso amore, rende gli sposi capaci di amarsi per sempre. Ma gli sposi, attingono a quest’amore? A giudicare da ciò che vediamo nel mondo… per i numerosi divorzi….mi viene da affermare che o si attinge poco, o non si attinge per niente. Quando gli sposi pregano singolarmente, e ancor di più, se pregano insieme, l’amore tra loro e quello per i loro figli, non cessa mai, si RIGENERA… e se non cessa… il cuore cambia perché nascono e crescono “Sante Chiese Domestiche”.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

L’uomo non divida mai quello che Dio ha unito, non solo per obbedienza a questa Parola, ma soprattutto per essere lui felice e se vuole un mondo felice. La famiglia infatti che vive in Cristo, con Cristo e per Cristo è il cuore e la fonte di “felicità e amore” per l’umanità…. un amore che l’uomo non osi mai distruggere perché è sorgente di pace( apre al dialogo), di giustizia ( rende maturi, attenti al rispetto e alla dignità di ciascuno….senza distinzione)…e di guarigione( dà serenità interiore e capacità di sopportare ogni contrarietà). Due coniugi uniti nel Signore educheranno i figli “alla stessa unità di Amore con Dio e cresceranno figli apportatori di “pace, giustizia e forti nell’affrontare tutto”….il mondo li attende e forse li pretende… Il progetto di Dio è che la famiglia sia Santa …. che tutta l’umanità sia Santa! Preghiamo perché l’uomo non distrugga mai questo progetto di Dio! Finché gli sposi saranno sempre uniti fra loro e uniti al Signore la speranza che questo progetto si realizzi è sempre aperta!!
DIO CI BENEDICA

💞🙏🏻 M.C.M.

Articolo precedente3 Minuti di Catechismo – 38 Cos’è l’Eucaristia?
Articolo successivoScrive messaggi al telefono di suo padre morto. Dopo 4 anni succede qualcosa …
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.