Ma, quando vi consegneranno, non preoccupatevi di come e di cosa direte, perché vi sarà dato in quell’ora ciò che dovrete dire

Illustrazioni Vangelo Cristian Nencioni

 10/07/2020
✝ VANGELO MATTEO 10,16-23

In quel tempo, disse Gesù ai suoi apostoli:

«Ecco: io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come i serpenti e semplici come le colombe.
Guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai loro tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe; e sarete condotti davanti a governatori e re per causa mia, per dare testimonianza a loro e ai pagani. Ma, quando vi consegneranno, non preoccupatevi di come o di che cosa direte, perché vi sarà dato in quell’ora ciò che dovrete dire: infatti non siete voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro che parla in voi.
Il fratello farà morire il fratello e il padre il figlio, e i figli si alzeranno ad accusare i genitori e li uccideranno. Sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato.
Quando sarete perseguitati in una città, fuggite in un’altra; in verità io vi dico: non avrete finito di percorrere le città di Israele, prima che venga il Figlio dell’uomo».

Parola del Signore

🕯SCINTILLA DI LUCE
10/07/2020 Matteo 10,16-23

“Ma, quando vi consegneranno, non preoccupatevi di come e di cosa direte, perché vi sarà dato in quell’ora ciò che dovrete dire”.

🔥Lo Spirito del Padre nostro parlerà in noi quando sarà necessario, non preoccupiamoci MAI di nulla! Non saremo noi a parlare durante la nostra Missione. Quando parleremo ai nostri colleghi di Dio…o quando nei villaggi turistici…o in vacanza… non ci vergogneremo di aver fede e chiederemo se si celebra una Messa in un luogo vicino…quando saremo interrogati “su come e perché” abbiamo agito in una data maniera e non nell’altra, non solo in Parrocchia, ma ovunque siamo”, non preoccupiamoci MAI di nulla”, soprattutto se siamo stati attenti osservatori della volontà di Dio.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Non preoccupiamoci…. lo Spirito del Padre nostro parlerà in noi e sapremo SEMPRE ciò che dovremo dire! Se ci preoccupiamo, ciò è segno che la nostra reputazione umana conta più della nostra Missione per Dio! Per chi agiamo, soffriamo e viviamo? Per la gloria di Dio o per la nostra? Il Signore ci ha già avvisati: Lui ci manda “come pecore in mezzo ai lupi”. Impariamo ad essere “prudenti come serpenti” e “semplici come le colombe”. Fidiamoci dello Spirito Santo! Se lo invochiamo, se ci consacriamo alla Trinità e a Maria ogni giorno, sapremo sempre come meglio muoverci, sia con le parole che con le azioni, ovunque siamo. Non preoccupiamoci Mai se siamo nella Verità e se agiamo “per la Verità!” Saremo forse odiati o non capiti, a volte derisi, ma una è la nostra forza e la nostra consolazione: “chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato”, ci dice la Parola oggi. Se siamo in mano a Dio, non saremo MAI “in bocca ai lupi”!

L’uomo… la carne.. ci porta a pensare ad una prudenza nella carne che ci fa chiedere: quanto ci guadagno e cosa ci perdo, se agisco così? La prudenza dello Spirito, le virtù della Grazia, invece, ci fanno agire solo per Dio, ci fanno agire solo per il Regno, e solo così la ricompensa sarà certa ed infinitamente grande perché eterna!! Forse godremo in pieno della ricompensa in cielo, ma già in terra, per esperienza lo dico, saremo raggiunti da alcuni raggi di questa luce, che già basta per affrontare tutto. Coraggio, non preoccupiamoci MAI se lavoriamo per Dio!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedente3 Minuti di Catechismo – 9 Come è stata tramandata la Rivelazione?
Articolo successivo“Sono rinata” la testimonianza di salvezza di Mariangela Calcagno
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.