Maria a Medjugorje è stata il nostro “cupido”. Il nostro amore è un Suo dono

0
423

Maria a Medjugorje è stata il nostro “cupido”. Il nostro amore è un Suo dono

Intervista ad una giovane coppia di sposi Sergio e Lisa, sposati da oltre 10 anni, vivono a Roma ormai da anni, con due bambini: Gaia Maria e Francesco. Il loro amore è stato guidato dalla mano di Maria e dall’incontro con la fede.

Sergio nel 2004 la tua vita cambia per sempre e succede qualcosa di speciale in un luogo molto speciale: il Santuario delle Tre Fontane. Raccontaci!

Sono andato al Santuario delle Tre Fontane con una mia amica, ricordo che appena arrivato lì, mi misi a piangere tantissimo tantè che questa mia amica mi disse che secondo lei, la mia era una chiamata ad andare a Medjugorje. Successe infatti, che quell’anno dovevo andare insieme ad un amico alla GMG in Germania ed invece alla fine partii per Medjugorje.

Cosa ti ha portato a Medjugorje?

La mia amica mi raccontò molto di Medjugorje, diceva che era un luogo speciale dove si recavano tante persone e quindi mi ero incuriosito e andai a Medjugorje principalmente per chiedere la grazia della preghiera, cioè aiutarmi a pregare in modo più assiduo. Avevo chiesto questo alla Madonna ed invece mi ha dato molto di più!

 All’epoca eri single e avevi 41 anni. Uscivi da una storia di convivenza durata 10 anni e ti lasci ad un mese dal matrimonio. Eri in cerca della tua donna ideale?

Si, ero in cerca della mia donna ideale e devo dire che ne conoscevo tante di donne che mi piacevano anche … ma erano come delle finestre che si aprivano e non riuscivo a capire su quale affacciarmi.

Poi andando in pellegrinaggio a Medjugorje ho conosciuto Lisa.

Un giorno, durante il pellegrinaggio a Medjugorje, recandoti sulla tomba di Padre Slavko incontri Lisa (oggi tua moglie). Cosa vi siete detti in quell’incontro profetico?

Quando l’ho incontrata, si è presentata e mi disse che era di Napoli ma aveva anche una casa ad Ostuni. Rimasi colpito da quest’ultimo particolare perché mia mamma vive proprio ad Ostuni.

Successivamente dopo il pellegrinaggio, ci incontrammo ad Ostuni e così la storia andò avanti.

Dio li fa e fra di loro si accoppiano – si dice. Lisa, cos’hai pensato quando hai visto Sergio inizialmente?

Sergio è sempre stato un ragazzo molto vivace e si faceva notare. In realtà, sono andata a Medjugorje a chiedere altro.

Mi ero trasferita a Roma per lavoro e anche io come lui avevo avuto delle delusioni di amore, due in particolar modo che mi sono servite a capire cosa cercavo in realtà.

Quando andai a Medjugorje ero in discernimento spirituale, facevo parte di una comunità carismatica mariana e ci recammo a Medjugorje, dieci ragazze del gruppo di preghiera.

Devo dire che ho passato un periodo della mia vita dove sono stata molto male, ero diventata anoressica, quelle delusioni di amore mi avevano spenta e mi recai a Medjugorje considerandolo una sorta di “viaggio della speranza” perché sentivo la morte nel cuore per ciò che mi era successo. Così avevo deciso di non avere più nulla a che fare con gli uomini, tantè che avevo accarezzato il desiderio di diventare una consacrata infatti ero seguita da un padre spirituale.

Quando arrivai a Medjugorje, la prima cosa che mi successe fu proprio quella di iniziare a mangiare, era da mesi che rifiutavo il cibo e lì invece … mi venne una fame enorme.

Salii la collina delle apparizioni, e cominciai a sentire che il mio cuore piano piano si apriva. Il buio, il dolore ed il macigno che avevo dentro … qualcuno lo stava togliendo. Avevo anche la forza di salire il monte fisicamente (perché per le mie condizioni fisiche ero molto debole) ed avevo i valori dell’esami del sangue completamente irregolari.

Quindi Medjugorje per me è stato un incontro con Dio ed io avevo messo tutta la mia speranza in questo viaggio. Per me è stato un viaggio speciale perché nel mio cuore ho sentito tanta gioia che non provavo più da tempo.

Più salivo il monte con il rosario in mano, più piangevo ed il mio cuore si alleggeriva.

E’ successo un miracolo interiore che è continuato nel tempo.  A Medjugorje ho conosciuto Sergio ma rifiutando all’epoca, l’universo maschile, lo vedevo semplicemente come un bel ragazzo ma nulla di più.

Però sul monte chiesi alla Madonna di farmi capire qual era la volontà di Dio. Sentivo che il mio desiderio non era quello di sposarmi perché ero rimasta scottata dalle mie delusioni … ma qualcosa di particolare era successo!

A Medjugorje ho incontrato una Madre che è Maria, quello che ho sentito nel cuore mi ha cambiata per sempre.