“Maria di Magdala andò ad annunciare ai discepoli: ho visto il Signore!”

Illustrazioni Vangelo Cristian Nencioni

 22/07/2020
✝ VANGELO GIOVANNI 20,1-2.11-18

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!». Maria stava all’esterno, vicino al sepolcro, e piangeva. Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro e vide due angeli in bianche vesti, seduti l’uno dalla parte del capo e l’altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù. Ed essi le dissero: «Donna, perché piangi?». Rispose loro: «Hanno portato via il mio Signore e non so dove l’hanno posto». Detto questo, si voltò indietro e vide Gesù, in piedi; ma non sapeva che fosse Gesù. Le disse Gesù: «Donna, perché piangi? Chi cerchi?». Ella, pensando che fosse il custode del giardino, gli disse: «Signore, se l’hai portato via tu, dimmi dove l’hai posto e io andrò a prenderlo». Gesù le disse: «Maria!». Ella si voltò e gli disse in ebraico: «Rabbunì!» – che significa: «Maestro!». Gesù le disse: «Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma va’ dai miei fratelli e di’ loro: Salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro». Maria di Màgdala andò ad annunciare ai discepoli: «Ho visto il Signore!» e ciò che le aveva detto.

Parola del Signore

🕯SCINTILLA DI LUCE
22/07/2020 Giovanni 20,1-2. 11-18

“Maria di Magdala andò ad annunciare ai discepoli: ho visto il Signore!”

🔥Siamo stati creati ad immagine e somiglianza di Dio! Il peccato crea dei vuoti, dei “buchi” nell’anima che si possono riempire solo con l’infinito di Dio, perché Lui solo è pienezza VERA e DURATURA. Maria di Magdala è la stessa donna di cui ci parla l’evangelista Luca ( 8,2), è la stessa donna dalla quale Gesù ha scacciato sette demoni. Il Signore l’ha liberata e guarita dalla depressione, dalla solitudine…. e da quando è stata guarita, Maria di Magdala non si è più allontanata da Gesù. Nel sepolcro piange, soffre perché ha perso il Suo Amato, ma quando incontra Gesù, dopo aver pronunciato la parola “maestro”, sembra rinata e corre ad annunciare ai discepoli che ha visto il Signore. È felice come una sposa che aveva perso lo sposo e lo ritrova. Quando si ritrova un amore perso… è GIOIA Vera che ci fa “correre” ad annunciare questa gioia, perchè non può essere contenuta! Ci sentiamo guariti da Gesù? Ci dà gioia incontrarlo? È la stessa gioia di Maria di Magdala? Se non lo è, forse non siamo ancora abbastanza innamorati di Gesù!

Leggi di più:  San Cleofa : Gesù cammina con noi

L’incontro con il Signore cambia sempre la vita, Lui nell’Eucaristia, nella Parola, nel fratello bisognoso e ammalato…. è davanti a noi. L’ abbiamo incontrato? Lui è venuto a liberare e a guarire tutta l’umanità; se non ci sentiamo toccati, raggiunti dalla SUA LUCE, forse è perché tra noi e Lui c’è un “muro” i cui mattoni saranno i peccati …solo “peccati su peccati”. A te che soffri mi rivolgo soprattutto e dico: “abbatti questo muro se lo riconosci in te!”. Gesù è come il SOLE che splende sempre su tutti: buoni e cattivi, praticanti e non praticanti”. La Sua Luce attira, ci chiama per liberarci, guarirci ed inviarci ad annunciare, ciascuno come può, a volte anche senza dir nulla. Non stare più all’ombra o in un “luogo chiuso lontano dai Sacramenti”… APRI il tuo cuore! Lasciati raggiungere della Sua Luce e comprenderai la gioia di Maria di Magdala nell’aver ritrovato il Suo Maestro che è anche “il tuo e il mio” maestro!!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteChi è l’Angelo custode secondo le rivelazioni a Santa Gemma Galgani
Articolo successivoHanno 9 figli sulla terra e 5 figli in cielo. La famiglia che spopola su Instagram
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.