Mons. Hoser “Anche a Medjugorje il diavolo agisce”

L’inviato del Papa, Mons. Hoser ha una sua tesi sugli indemoniati che si trovano a Medjugorje, in particolare per aggredire i veggenti.

 L’arcivescovo Henryk Hoser, nominato dal Papa come Visitatore Apostolico per la parrocchia di Medjugorje non ha dubbi: “Il demonio è presente a Medjugorje e aggredisce anche i veggenti”.

Questo è ciò che spiega mons. Hoser: «Sì, è vero, ci sono alcuni casi di manifestazioni demoniache ma posso dire che sono abbastanza rari, capita che si senta qualcuno che inizia a gridare o a inveire anche quando ci sono raduni con 10mila persone. Succede anche qui, non si può negare questo. Certo, non succede tutti i giorni, ma succede pure qui a Medjugorje. E in particolare capita che questi indemoniati a volte vogliano aggredire i veggenti».

La presenza del maligno a Medjugorje

E’ la prima volta che l’inviato del Papa parla della presenza del maligno a Medjugorje, luogo dove la Madonna appare dal 1981 a 6 veggenti. Le sue affermazioni si possono leggere nel volume scritto dal giornalista Fabio Marchese Ragona “Il mio nome è Satana” edizioni San Paolo che parla di storie di esorcismo dal Vaticano a Medjugorje come ricorda anche il sottotitolo.

Mons Hoser sottolinea il fatto che il demonio è uno spirito quindi è presente ovunque sia nel tempo che nello spazio, anche nei luoghi di grazia.

La commissione d’inchiesta su Medjugorje

In merito al testo della commissione d’inchiesta su Medjugorje tenuta dal cardinale Camillo Ruini, secondo cui non c’è origine demoniaca nelle apparizioni mariane che vanno dal 24 giugno 1981 al 3 luglio 1981, mons Hoser risponde così:

«Non so cosa dica il testo della commissione di Ruini, non l’ho letto, ma si può benissimo capire che non ci sia un’origine demoniaca. Guardiamo a Fatima, quando le forza massoniche portoghesi al potere cercarono di far passare l’idea che quelle dei pastorelli erano tutte finzioni. Qui è successo lo stesso con i veggenti: i comunisti hanno cercato di mascherare quanto accadeva perché non andava bene a loro e volevano tenere nascosto tutto. E non solo loro hanno provato a bloccare: anche da dentro la Chiesa è successo questo».

Satana comunque a Medjugorje è presente, questo va detto e testimoniato soprattutto nei momenti forti di preghiera, oltre che durante le apparizioni della Madonna sui monti, io stessa più volte sono stata presente durante manifestazioni demoniache da parte dei posseduti, ed io stessa ho potuto costatare che ad un solo sguardo della veggente Vicka (pieno d’amore) le persone con disturbi spirituali, iniziavano ad urlare e a dimenarsi.

La Madonna stessa in una delle sue tante apparizioni disse “Dove sono presente io è presente anche il demonio”.

Fonte. Gaudium Press di Rita Sberna

Leggi di più:  Medjugorje è la città del coraggio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.