Monsignor Matthew, fa sapere che in Nigeria i cristiani vengono uccisi come i polli

Foto di Adeboro Odunlami da Pixabay

L’Arcivescovo di Kaduna, monsignor Matthew Man-oso Ndagoso, ha rilasciato una dichiarazione molto forte al sito cattolico LifeSiteNews il 26 aprile 2019 ma pare che la situazione tutt’oggi, non sia cambiata: “Stanno uccidendo i cristiani come polli”.

Migliaia di cristiani continuano ad essere uccisi e molti villaggi vengono rasi al suolo.

Il 98% della popolazione dell’Africa, è di religione musulmana e i cristiani sono una minima parte.

Il monsignore riferisce: “Ho sempre detto che il primo dovere di un Governo, in qualsiasi parte del mondo, è proteggere la vita e le proprietà dei cittadini, ma posso assicurarvi che non è il caso del nostro Paese, soprattutto nel Nord-Est. Stanno uccidendo i cristiani come polli”.

Recentemente la Commissione della Conferenza Episcopale dell’Unione Europea ha effettuato delle statistiche, mediante le quali risulterebbero 6.000 cristiani nigeriani uccisi dal 2015, cioè più di mille all’anno.

 

 

 

Leggi di più:  Senatrice Francese "Boko Haram uccide i cristiani e il mondo è indifferente"