Non ritornerà a me senza effetto, senza aver operato ciò che desidero e senza aver compiuto ciò per cui l’ho mandata

Illustrazioni Vangelo Cristian Nencioni

 12/07/2020
✝ISAIA 55,10-11

Così dice il Signore: «Come la pioggia e la neve scendono dal cielo e non vi ritornano senza avere irrigato la terra, senza averla fecondata e fatta germogliare, perché dia il seme a chi semina e il pane a chi mangia, così sarà della mia parola uscita dalla mia bocca: non ritornerà a me senza effetto, senza aver operato ciò che desidero e senza aver compiuto ciò per cui l’ho mandata».

Parola di Dio

 🕯SCINTILLA DI LUCE
12/07/2020 Dal libro del Profeta Isaia 55,10-11

“Non ritornerà a me senza effetto, senza aver operato ciò che desidero e senza aver compiuto ciò per cui l’ho mandata”.

🔥 La Parola è Dio in persona che ci parla perché ciascuno di noi sia “posseduto” da Dio! La Parola non ritornerà al Padre senza aver raggiunto questo obiettivo: far sì che ciascuno sia posseduto da Dio! La Parola raggiunge tutti, ma non tutti si lasciano raggiungere….e trasformare dalla Parola! Non è colpa nostra, noi continuiamo a diffonderla e a portarla nei cuori dei fratelli, come il seminatore porta il seme in ogni terreno, e non è colpa neanche di Dio se la Parola non opera ciò che Egli desidera! Ma allora di chi è la colpa? Oggi la Parola arriva nei cuori della gente in largo e in lungo, grazie anche alla tecnologia avanzata. Il problema è che il cuore che l’accoglie non sempre è un terreno fertile: a volte è strada, a volte è un terreno sassoso…dice il Vangelo di Matteo 13,16.

È sempre Dio che parla, che raggiunge il cuore.. e Dio non smette mai di parlare a noi, non ci molla…”la Parola non tornerà indietro, senza averci cambiato, senza aver compiuto ciò per cui Dio l’ha mandata”. La Parola, cioè Cristo, Verbo incarnato, viene tra noi per convertirci! La Parola è come l’acqua della pioggia che cade a terra e compenetra il suolo, scioglie i sali e nutre il seme che cresce e porta frutto. Se però, si stende un telo impermeabile sul terreno, l’acqua scorre via e il seme muore, (dice Don Oreste Benzi). Se il nostro cuore è munito di un telo impermeabile creato dalla nostra debole volontà “all’ascolto e a sradicare le radici del peccato mortale”,(conseguenza spesso della poca preghiera e del rifiuto dei Sacramenti) la salvezza ci potrà raggiungere con più difficoltà. Non scoraggiamoci! La preghiera distrugge ogni eventuale “telo impermeabile”. I Sacramenti, la lode a Gesù, l’adorazione…. distruggono ogni telo impermeabile! Nutriamoci della Parola e portiamo agli altri la Parola. Sarà lo Spirito Santo che opererà poi ciò per cui è stata inviata!

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Don Oreste personalmente, (lui ci racconta) è andato in discoteca per evangelizzare. Non appena è entrato, un ragazzo l’ha raggiunto e gli ha chiesto di confessarlo. Da 10 anni non si confessava e l’ha confessato proprio in discoteca. Alla fine il giovane gli ha detto: “Padre, se lei stesse qui, il 70% di questi ragazzi(erano 1200 giovani) sì confesserebbe stanotte!”. Portiamo Gesù, la Sua Parola! I fratelli nel mondo cercano “qualcuno”, non qualcosa, e noi diffondendo la PAROLA e VIVENDO il Vangelo, portiamo “quel qualcuno”! Il seme può arrivare… l’acqua arriva….ma non tralasciamo anche di pregare perché ci siano sempre meno “teli impermeabili”!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedente3MC – 11 Chi ha deciso cosa fa parte della Bibbia?
Articolo successivoSono sicuro che Dio può perdonarmi?
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.