“Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone”

15/05/2020
✝ VANGELO GIOVANNI 15,12-17

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:

«Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici.

Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamati amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l’ho fatto conoscere a voi.

Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri».

Parola del Signore

 🕯SCINTILLA DI LUCE
15/05/2020 Giovanni 15,12 -17

“Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamato amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l’ho fatto conoscere a voi”.

🔥Quando si entra nell’intimità con il Signore, nell’amicizia con Lui, non esiste la condizione di “schiavitù!” Diventiamo AMICI, e piano piano riusciamo a prendere consapevolezza che siamo non solo amici ma anche FIGLI di Dio. Più diventiamo amici e più abbiamo il piacere di incontrarci, di stare vicini… Questo stare insieme con Gesù, rompe ogni schiavitù, come la luce rompe ogni buio. Accade proprio questo: più cresce l’amicizia, più si intensifica la relazione….più si intensifica la relazione con il Sommo Bene, più si rompono i rapporti con il “sommo male”, responsabile di ogni nostra schiavitù dagli idoli, dai vizi… È Gesù che vuole tutto ciò…. è Lui infatti che “sceglie noi, è Lui che ci chiama, perché non vuol vederci schiavi, servi né del maligno né Suoi.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Lui vuole che siamo “AMICI” e ce lo dimostra, perché l’iniziativa è Sua! Gesù ci dice “tutto ciò che ha udito dal Padre”, non ci ha nascosto la via della “gioia piena”, anzi è venuto proprio ad indicarcela facendoci conoscere l’Amore Misericordioso del Padre e la Sua volontà! Lo ripeto: è Lui che ci sceglie, che ci chiama, che ci ammaestra e che ci SALVA. Un servo, quando sbaglia, viene rimproverato, punito, forse anche licenziato dal suo padrone…Noi invece siamo perdonati, rispettati, difesi, liberati… perché AMATI veramente! Questo però lo capiamo piano piano, come due giovani innamorati, che prima si preoccupano solo di essere innamorati, poi comprendono che devono imparare anche a capirsi e a conoscersi meglio, per mantenere sempre vivo il rapporto.

Il servo non sa ciò che fa il suo padrone…Noi invece sappiamo tutto di Gesù.. perché non ci tratta mai da servi. Lui si è rivelato a noi e ancora vuol rivelarsi, non ha MAI agito “da padrone”nei nostri confronti! Se non lo vivi ancora, sei interessato a questo nuovo rapporto?
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedentePrendere con i guanti l’Eucarestia è come gettarlo nell’immondizia. Parla un’esorcista!
Articolo successivoViaggio nei luoghi di Culto della Campania: L’Eremo di Santa Maria di Pietraspaccata
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.