Padre Jozo Zovko: I doni dati da Gesù ai sacerdoti

Padre Jozo Zovko: I doni dati da Gesù ai sacerdoti

…In un ospedale di Mosca

“Quando abbiamo avuto il permesso di andare in Russia, un dottore, capo di un ospedale di Mosca, ci accettò. Siamo arrivati là ed egli ci diede tre stanze e iniziammo a lavorare pulendo i gabinetti. Questo è stato il nostro primo lavoro apostolico! .. .Verso sera venne un sacerdote e nella piccola cappella improvvisata celebrò la Messa, ci diede Gesù e lo ripose in un piccolo tabernacolo. Tutto il luogo apparve diverso…

Così dopo una settimana il dottore mi venne a trovare e disse:
“Cosa accade nel mio ospedale?”. lo dissi: “Non so: cos’è accaduto?”. Lui riprese: “Non so, io vedo che gli infermieri, i dottori sono molto più gentili, più affettuosi con i pazienti, i quali non gridano più di dolore. Cosa succede? Cosa fanno le suore?”. Io l’ho guardato e ho detto: “Gesù adesso è in questa casa, in questa cappella: Egli è presente, Egli vive, Egli ama. Egli è Colui che reca questa gioia, questa pace e questo amore”. Allora il dottore scosse la testa e disse “Grazie”. Fu bellissimo sentire questa Presenza di Gesù in quell’ospedale dopo 70 anni di ateismo.
Ora a Mosca stiamo lavorando molto; con noi ci sono circa 600 handicappati e mutilati. Ci hanno chiesto perché siamo venute in Russia. Io ho detto al governo che avrei portato le suore per dare amore e assistenza affettuosa ai poveri. Così ci hanno accettato. Noi abbiamo lì quella cappella in mezzo a 600 persone e si vede un cambiamento straordinario: una pace, una gioia; c’è anche il desiderio di tornare a casa… Già 30 di loro sono morti di una morte bellissima per la Presenza di Gesù, attraverso il sacerdote…”

…E in 91 paesi del mondo

“Adesso le sorelle operano in 91 paesi. In tutti questi paesi, dove siamo, noi creiamo un nuovo tabernacolo per Gesù. Le sorelle lavorano con Gesù e si offrono per i sacerdoti. E’ un dono meraviglioso poter essere così vicini al Signore e ricevere da lui un così tenero amore Adesso abbiamo 27000 sorelle che pregano per 27000 sacerdoti, che offrono cioè tutto per il sacerdote che hanno adottato… E’ un meraviglioso dono di Dio poter fare ciò per la Sua gloria e per il bene della Chiesa…” fonte.medjugorje.altervista.org