“Per grazia di Dio, però, sono quello che sono”

17/09/2020
✝DALLA PRIMA LETTERA DI SAN PAOLO APOSTOLO AI CORINZI 15,1-11

Vi proclamo poi, fratelli, il Vangelo che vi ho annunciato e che voi avete ricevuto, nel quale restate saldi e dal quale siete salvati, se lo mantenete come ve l’ho annunciato. A meno che non abbiate creduto invano!
A voi infatti ho trasmesso, anzitutto, quello che anch’io ho ricevuto, cioè che Cristo morì per i nostri peccati secondo le Scritture e che fu sepolto e che è risorto il terzo giorno secondo le Scritture e che apparve a Cefa e quindi ai Dodici.
In seguito apparve a più di cinquecento fratelli in una sola volta: la maggior parte di essi vive ancora, mentre alcuni sono morti. Inoltre apparve a Giacomo, e quindi a tutti gli apostoli. Ultimo fra tutti apparve anche a me come a un aborto.
Io infatti sono il più piccolo tra gli apostoli e non sono degno di essere chiamato apostolo perché ho perseguitato la Chiesa di Dio. Per grazia di Dio, però, sono quello che sono, e la sua grazia in me non è stata vana. Anzi, ho faticato più di tutti loro, non io però, ma la grazia di Dio che è con me.
Dunque, sia io che loro, così predichiamo e così avete creduto.

Parola di Dio

 🕯SCINTILLA DI LUCE
17/09/ 2020 Dalla Prima Lettera di San Paolo Apostolo ai Corinzi 15, 1-11

“Per grazia di Dio, però, sono quello che sono”.

🔥Non per i nostri meriti siamo perdonati, ma per la “Misericordia infinita” di Dio, per grazia di Dio! Quando la grazia di Dio entra in noi, ci libera e compie ogni prodigio che è nel progetto di Dio, e qual è il progetto di Dio? Che tutti diventiamo Santi. Tutto è dono di Dio in noi, tranne il peccato. Possiamo essere più o meno intelligenti, più o meno ricchi, più o meno capaci….ma non basta per raggiungere “l’immagine e la somiglianza di Dio”. Occorre essere liberi dal peccato e ciò è dono di Dio venuto tra noi in Gesù. Il Salvatore, in croce, ha versato il Suo sangue e ha dato la Sua vita per noi! È la grazia di Dio “di cui Dio ci ha fatto dono” che ci rende creature nuove, capaci di amare e perdonare! Gesù ci ha REDENTI con la Sua croce e ci ha dato la Fede, la Speranza e la Carità…ci ha insegnato a pregare, tutt’ora ci fa dono dell’Eucaristia e dei Sacramenti… ci guarisce e ci libera…. Quanto lo ringraziamo per tutto ciò? San Paolo ha riconosciuto che se è quello che è, il merito non è suo, ma ogni merito è di Dio e perciò lo ringrazia.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Se noi ringraziamo poco Dio, è perché non comprendiamo abbastanza cosa ha fatto per noi il Salvatore. Fermiamoci e guardiamo oggi a ciò che abbiamo ricevuto e ringraziamo Dio, lodiamo Dio, Adoriamo e consacriamo la nostra vita a Lui….ne abbiamo bisogno! Il demonio è scatenatissimo, vuol distruggere tutto e forse il covid può farci uno scaccomatto. Non molliamo fratelli con la preghiera. La grazia di Dio non va in vacanza! Noi apparteniamo a Cristo che, da buon Pastore, difende sempre i Suoi figli dai lupi, ma restiamo uniti al Signore! Non ci scoraggiamo! Dio provvederà. La Sua Grazia ci accompagna sempre!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedente3 Minuti di Catechismo – 67 Che cosa sono le virtù?
Articolo successivoLe armi per vincere la battaglia contro il demonio
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.