Pio XII il Pastore angelico

Pio XII° il Pastore angelico

Il Papa alzò gli occhi al cielo, poi li richiuse in segno di grande preghiera, poi aprì le sue braccia proprio come un angelo del cielo, e guardando la patria dei santi, ossia il cielo, implorò a Gesù Cristo misericordia, pietà e ancora misericordia, e pregò a gran voce il Padre nostro e l’Ave Maria.

E la gente passò dal pianto di disperazione al pianto di gioia, perché capì che Gesù avrebbe davvero ascoltato la preghiera del Papa, la richiesta di pace più importante della storia del mondo, la cessazione definitiva della seconda guerra mondiale, e da lì a poco la guerra ebbe fine.

 

Papa Pacelli era un santo? La verità è che Pio XII era uomo vero, un uomo dalla fede intoccabile, un grandissimo angelo di Dio, che Dio Stesso inviò nel mondo per portare sulle Sue spalle l’umanità sofferente e condurla finalmente alla Gloria e alla pace del cielo.

 

Andrea Pagnini

Leggi di più:  Papa Giovanni Paolo I "Abbiate cura dei poveri"