“Questa è la vita eterna: che conoscano te, l’unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo”

Illustrazione Vangelo Cristian Nencioni

26/05/2020
✝ VANGELO GIOVANNI 17,1-11a

In quel tempo, Gesù, alzàti gli occhi al cielo, disse:

«Padre, è venuta l’ora: glorifica il Figlio tuo perché il Figlio glorifichi te. Tu gli hai dato potere su ogni essere umano, perché egli dia la vita eterna a tutti coloro che gli hai dato.
Questa è la vita eterna: che conoscano te, l’unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo. Io ti ho glorificato sulla terra, compiendo l’opera che mi hai dato da fare. E ora, Padre, glorificami davanti a te con quella gloria che io avevo presso di te prima che il mondo fosse.
Ho manifestato il tuo nome agli uomini che mi hai dato dal mondo. Erano tuoi e li hai dati a me, ed essi hanno osservato la tua parola. Ora essi sanno che tutte le cose che mi hai dato vengono da te, perché le parole che hai dato a me io le ho date a loro. Essi le hanno accolte e sanno veramente che sono uscito da te e hanno creduto che tu mi hai mandato.
Io prego per loro; non prego per il mondo, ma per coloro che tu mi hai dato, perché sono tuoi. Tutte le cose mie sono tue, e le tue sono mie, e io sono glorificato in loro. Io non sono più nel mondo; essi invece sono nel mondo, e io vengo a te».

Parola del Signore

🕯SCINTILLA DI LUCE
26/05/2020 Giovanni 17,1 -11a

“Questa è la vita eterna: che conoscano te, l’unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo”

🔥Se guardiamo alla perfezione di Gesù, alla forza e alla Santità di San Paolo, di San Pietro…e di altri Santi, sentiamo più grande il peso dei nostri peccati e ci può accadere di scoraggiarci, pensando “erroneamente” che la vita eterna è un traguardo irraggiungibile. Questa Parola invece ci rivela che il traguardo è raggiungibile!! Occorre conoscere Dio e colui che Dio ha mandato, cioè Gesù! Per questo traguardo, molti Santi, anche Martiri…hanno dato la vita, hanno subito persecuzioni, tribolazioni…. e non solo i Santi del passato! Annunciare che Dio è tutto ciò che cerchiamo, che ci può dare la vera pace, la vera forza, la vera vita. .. quella che non finisce mai, è costato sangue, sofferenza, paura e anche la vita a molti fratelli. Ma continuiamo a guardare a loro: avevano lo sguardo fisso su Dio e su Colui che Egli ha mandato, Gesù. Erano sempre lieti, forti e tanto più grandi erano le prove, tanto più cresceva la loro fede e la loro forza.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Guardavano, non a se stessi e a quello che subivano, ma alla Missione che sentivano di dovere compiere: 1) Far conoscere l’Amore e la Misericordia di Dio; 2) Condividere il tesoro che avevano scoperto: Gesù, Via, Verità e Vita….. Eterna, salvezza eterna! San Paolo, come apprendiamo dagli Atti degli Apostoli (AT 20 ,17-27) “umilmente, tra lacrime e prove…” “non si è mai tirato indietro da ciò che poteva essere utile al fine di predicare, di istruire in pubblico, nelle case, testimoniando … perché la gente si convertisse a Dio e avesse fede in Gesù”. È un grande esempio per noi! Per Paolo, far sì che tutti conoscessero Dio e Gesù, riuscire a far conoscere la volontà di Dio perché tutti, mettendola in pratica, SI SALVASSERO, era l’unica ragione di vita, al punto da affermare: “Non ritengo in nessun modo preziosa la mia vita, purché conduca a termine la mia corsa, e il servizio che mi fu affidato”.

Carissimi fratelli, noi siamo “tempio Santo”, abitazione dal Battesimo della Trinità…. ciascuno di noi, è invitato a compiere la stessa missione: “dare testimonianza al Vangelo della grazia di Dio!”. “Annunciamo a tutti che Dio è Padre e che ci ama!”. Facciamo conoscere la volontà di Dio: “la SANTITÀ di ciascuno!”. Facciamo conoscere la via di salvezza: “conoscere Dio ed accogliere Gesù”….la Sua Parola… nello Spirito Santo!!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteIl modernismo con Padre Piero Riggi
Articolo successivoMadre Teresa, card. Comastri “Mi disse che senza adorazione e preghiera non avrei resistito”
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.