“Questi è il Figlio mio, l’amato, nel quale ho posto il mio compiacimento”

Illustrazioni di Cristian Nencioni

 06/08/2020
✝DALLA SECONDA LETTERA DI SAN PIETRO APOSTOLO 1,16-19

Carissimi, vi abbiamo fatto conoscere la potenza e la venuta del Signore nostro Gesù Cristo, non perché siamo andati dietro a favole artificiosamente inventate, ma perché siamo stati testimoni oculari della sua grandezza. Egli infatti ricevette onore e gloria da Dio Padre, quando giunse a lui questa voce dalla maestosa gloria: «Questi è il Figlio mio, l’amato, nel quale ho posto il mio compiacimento». Questa voce noi l’abbiamo udita discendere dal cielo mentre eravamo con lui sul santo monte. E abbiamo anche, solidissima, la parola dei profeti, alla quale fate bene a volgere l’attenzione come a lampada che brilla in un luogo oscuro, finché non spunti il giorno e non sorga nei vostri cuori la stella del mattino.

Parola di Dio

 🕯SCINTILLA DI LUCE
6/08/2020 Dalla seconda lettera di San Pietro Apostolo 1,16-19

“Questi è il Figlio mio, l’amato, nel quale ho posto il mio compiacimento”.

🔥Il Cristianesimo non è filosofia, ma è un inoltrarci nella vita trinitaria di Dio che è “Comunione d’Amore…esperienza d’Amore”. Il vero Cristiano, non quello di facciata, ma “chi sceglie” di Ascoltare Cristo… di vivere i Suoi insegnamenti…ha sperimentato che Cristo è VIVO. Pietro, sul Monte Tabor, insieme a Giovanni e a Giacomo, mentre erano in preghiera, ha visto Gesù trasfigurato (Matteo 17,1-9 ) e ha ascoltato la voce di Dio Padre che ha rivelato che “Gesù è Suo Figlio”. Non racconta una favola Pietro in questa Lettera, in questa Parola, lui dà la sua testimonianza, ascoltiamola con attenzione….la stessa attenzione che si può avere verso una “lampada che brilla in un luogo oscuro e deserto”. Quando la nostra vita, per le avversità, è un camminare nel buio…, se c’è una via alternativa “nella luce” da seguire… sicuramente saremo attratti da essa….cosi Gesù, la Sua Parola, nelle avversità è questa “lampada” da sempre e per sempre accesa….. che ci attrae e ci invita…per “uscire dal buio. Siamo noi distratti e ciechi! Facciamo esperienza anche noi dell’incontro con questa LUCE venuta tra noi (prologo di San Giovanni), Dio Padre ce l’ha rivelata! Facciamo anche noi esperienza di questo incontro.

Leggi di più:  "Maria di Magdala andò ad annunciare ai discepoli: ho visto il Signore!"

Come? Pregando, invocando lo Spirito Santo… nel silenzio, nel deserto. Nella notte buia dei problemi, invochiamo il Signore, e poi pazientemente attendiamo “fino a che non spunti il giorno e non sgorga nel nostro cuore la stella del mattino”, dice la Parola. È nella preghiera che emerge e si rivela la divinità di Gesù! Quando si fa esperienza di essere amati da un Dio presente, VIVO ancora oggi in Gesù, si ha la forza per affrontare tutto… una forza che ci porta solo bene e ci fa testimoniare come fa San Pietro in questa lettera. Coraggio: facciamo esperienza e poi facciamo conoscere la potenza e la venuta del Signore Nostro Gesù Cristo. Lui è con noi da sempre, fino alla fine dei tempi! Gesù è il figlio di Dio, è Dio tra noi… se l’abbiamo capito, Ascoltiamolo!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedente3 Minuti di Catechismo – 31 Perché Gesù è diverso rispetto ai fondatori di altre religioni?
Articolo successivoSveglia cristiani!!!!
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.