“Ricordati della fine e smetti di odiare, della dissoluzione e della morte e resta fedele ai comandamenti”

 13/09/2020
✝DAL LIBRO DEL SIRACIDE 27, 30– 28, 7

Rancore e ira sono cose orribili,
e il peccatore le porta dentro.

Chi si vendica subirà la vendetta del Signore,
il quale tiene sempre presenti i suoi peccati.
Perdona l’offesa al tuo prossimo
e per la tua preghiera ti saranno rimessi i peccati.
Un uomo che resta in collera verso un altro uomo,
come può chiedere la guarigione al Signore?
Lui che non ha misericordia per l’uomo suo simile,
come può supplicare per i propri peccati?
Se lui, che è soltanto carne, conserva rancore,
come può ottenere il perdono di Dio?
Chi espierà per i suoi peccati?
Ricòrdati della fine e smetti di odiare,
della dissoluzione e della morte e resta fedele
ai comandamenti.
Ricorda i precetti e non odiare il prossimo,
l’alleanza dell’Altissimo e dimentica gli errori altrui.
Parola di Dio.

 🕯SCINTILLA DI LUCE
13/09/2020 Dal libro del Siracide 27,30-28,7

“Ricordati della fine e smetti di odiare, della dissoluzione e della morte e resta fedele ai comandamenti”.

🔥Con la venuta di Cristo, noi siamo creature nuove, non esiste più la vecchia creazione. Con Cristo, per Cristo e in Cristo si scopre un nuovo modo di vedere tutto ciò che ci circonda e si aspira a nuovi obiettivi da raggiungere. Nostro Signore, attraverso la Parola, ci chiama a scoprire gli idoli e a rinunciarvi,… ci presenta la via delle Beatitudini e la via del peccato e ci ricorda soprattutto che siamo chiamati ad essere Santi come Santo è Lui. La nostra meta è il cielo, il Paradiso e la vita eterna felici nella luce, nella pace senza fine!

Questa vita terrena prima o poi finirà per tutti, ma non moriremo…. “continueremo a vivere eternamente”: o al cospetto di Dio, o… se lo vogliamo noi.. agli inferi dove, dice la Scrittura, “sarà pianto e stridore di denti”. Cosa scegliamo di vivere eternamente, quando la nostra vita terrena finirà? Se continuiamo ad odiare, se continuiamo a non perdonare e a non amare…. se si continua a vivere l’ingiustizia, la violenza, l’incoerenza, l’ipocrisia… se ignoriamo i comandamenti…se saremo trovati, alla fine della nostra vita terrena con questi peccati, saremo candidati “all’eterna dannazione”. Se invece restiamo fedeli ai comandamenti… “godremo della luce di Dio, del gaudio… sia in terra che in cielo ETERNAMENTE”. Hai già fatto la tua scelta?
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola
Articolo precedente3 Minuti di Catechismo – 64 Che cosa è l’inferno?
Articolo successivo“Quando Dio usa la carta vetrata”. Il libro di Barbara Ughetti
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.