San Giovanni XXIII Enciclica Mater et Magistra 15 Maggio 1961

San Giovanni XXIII Enciclica Mater et Magistra 15 Maggio 1961

Ma il Papa era convinto che sviluppando bene le aziende nel nostro paese, ma anche nei paesi esteri, si sarebbe potuto dare un aiuto autentico a tutti i paesi sottosviluppati che nel dopo guerra soffrivano terribilmente la fame e la sete.

Il Papa ringraziava Dio per la pace concessa al mondo dopo l terribile 2° guerra mondiale, e lo ringraziava ancor di più per aver aiutato gli uomini a creare nuovi posti di lavoro, ma era fermo nel’idea che i governanti delle nazioni, avrebbero dovuto aiutare i nuovi industriali ad assumere nuovo personale, ma ognuno nel proprio paese d’origine.

Come vedete cari amici, i Papi parlano sempre al futuro del mondo, perché scrivono per mano di Dio, e sanno bene nel loro cuore quali problemi si manifesteranno nel mondo nel prossimi secoli.

E se un Papa dice e scrive che è necessario pregare per creare nuovi posti di lavoro, potete stare certi che quella richiesta non è arrivata a caso nel cuore del Papa, ma Dio che è Padre ed è Onnipotente, è la prima fonte di vera ispirazione dalla quale tutti i Pontefici della storia, hanno tratto e sempre trarranno un santo insegnamento.

Andrea Pagnini

 

Leggi di più:  Papa Giovanni Paolo I "Abbiate cura dei poveri"