Scintilla di luce della Parola

 01/03/2020
✝VANGELO MATTEO 4,1-11

In quel tempo, Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo. Dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, alla fine ebbe fame. Il tentatore gli si avvicinò e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, di’ che queste pietre diventino pane». Ma egli rispose: «Sta scritto: Non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio». Allora il diavolo lo portò nella città santa, lo pose sul punto più alto del tempio e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, gèttati giù; sta scritto infatti: Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo ed essi ti porteranno sulle loro mani perché il tuo piede non inciampi in una pietra». Gesù gli rispose: «Sta scritto anche: Non metterai alla prova il Signore Dio tuo». Di nuovo il diavolo lo portò sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo e la loro gloria e gli disse: «Tutte queste cose io ti darò se, gettandoti ai miei piedi, mi adorerai». Allora Gesù gli rispose: «Vàttene, satana! Sta scritto infatti: Il Signore, Dio tuo, adorerai: a lui solo renderai culto». Allora il diavolo lo lasciò, ed ecco degli angeli gli si avvicinarono e lo servivano.

Parola del Signore

SCINTILLA DI LUCE🕯
1/03/2020 Matteo 4,1 11

“Il Signore Dio tuo, adorerai: a lui solo renderai culto”.

🔥La tentazione è una istigazione di Satana a sottrarci a Dio, a servire gli idoli, altri dei, a diventare noi stessi dio. Come possiamo salvarci dalla tentazione? Ho precedentemente accennato in altre Scintille, che consiglio di pregare, di digiunare, di fare esperienza della Misericordia del Padre.. cioè di confessarci, e di vivere le opere di Misericordia. Oggi però voglio essere più chiara.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Quando consiglio la preghiera, consiglio di prendere una decisione: nei 40 giorni di Quaresima, in preparazione alla Pasqua, invito me stessa e ogni Cristiano a vivere un “esercizio spirituale”. Questo esercizio consiste nel ritagliarsi un tempo definito (che può essere mezz’ora o un’ora…) in cui ciascuna persona, aiutata da un testo della Sacra Scrittura, sotto la guida dello Spirito Santo, medita, prega, dialoga, Ascolta e parla con Dio. Qual è il fine? Riscoprire la presenza di Dio creatore nella nostra vita, avere Luce, discernimento per le decisioni da prendere, riuscire a mettere “ordine” nella propria vita quando non c’è, comprendere la volontà di Dio perché… VIVENDOLA…ci santifichiamo! Gesù stesso, durante la tentazione del diavolo nel deserto, ha combattuto e vinto il demonio attraverso la Parola. Gesù ha respinto il diavolo dicendo per ben 3 volte: ” sta scritto ” – e citava ciò che era stato scritto. Nella prima tentazione Gesù ha detto : sta scritto “non di solo pane vive l’uomo, ma di ogni Parola che esce dalla bocca di Dio”.

Al secondo attacco, Gesù pone un muro di cemento armato dicendo: “sta scritto: non metterai alla prova il Signore Dio tuo”. Al terzo attacco ha schiacciato e cacciato Satana dicendo: “sta scritto che solo Dio si deve adorare! “. Fratelli carissimi, accostiamoci OGNI GIORNO alla Parola, perché il maligno non ci molla facilmente. Nelle tentazioni, poniamo davanti anche noi, al maligno e al nostro cuore, la PAROLA. Gridiamo spiritualmente anche noi “sta scritto” ….e vedrete come la tentazione svanirà! La Parola è Luce e Satana è tenebra. La Parola è Dio che parla e quando Dio parla, Satana fugge… obbedisce a Dio anche se arrabbiato…e fugge, perché è sottomesso a Dio! Gesù l’ha vinto nel deserto con la Parola e dalla croce con l’Amore! Prendiamo esempio su come combattere e poter vincere! Il mio, è solo un consiglio!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteLa Forza della Parola di Dio contro le seduzioni del maligno. Commento al Vangelo
Articolo successivoLa Sindone di Torino ha cambiato la mia vita
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.