Scintilla di luce della Parola

13/03/2020
✝ VANGELO MATTEO 21,33-43.45

In quel tempo, Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo:
«Ascoltate un’altra parabola: c’era un uomo che possedeva un terreno e vi piantò una vigna. La circondò con una siepe, vi scavò una buca per il torchio e costruì una torre. La diede in affitto a dei contadini e se ne andò lontano.
Quando arrivò il tempo di raccogliere i frutti, mandò i suoi servi dai contadini a ritirare il raccolto. Ma i contadini presero i servi e uno lo bastonarono, un altro lo uccisero, un altro lo lapidarono. Mandò di nuovo altri servi, più numerosi dei primi, ma li trattarono allo stesso modo.
Da ultimo mandò loro il proprio figlio dicendo: “Avranno rispetto per mio figlio!”. Ma i contadini, visto il figlio, dissero tra loro: “Costui è l’erede. Su, uccidiamolo e avremo noi la sua eredità!”. Lo presero, lo cacciarono fuori dalla vigna e lo uccisero.
Quando verrà dunque il padrone della vigna, che cosa farà a quei contadini?».
Gli risposero: «Quei malvagi, li farà morire miseramente e darà in affitto la vigna ad altri contadini, che gli consegneranno i frutti a suo tempo».
E Gesù disse loro: «Non avete mai letto nelle Scritture:
“La pietra che i costruttori hanno scartato
è diventata la pietra d’angolo;
questo è stato fatto dal Signore
ed è una meraviglia ai nostri occhi”?
Perciò io vi dico: a voi sarà tolto il regno di Dio e sarà dato a un popolo che ne produca i frutti».
Udite queste parabole, i capi dei sacerdoti e i farisei capirono che parlava di loro. Cercavano di catturarlo, ma ebbero paura della folla, perché lo considerava un profeta.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Parola del Signore

SCINTILLA DI LUCE🕯
13/3/2020 Matteo 21, 33- 43. 45 -46

“Quando verrà il padrone della vigna, che cosa farà a quei contadini?”.

🔥Gesù era ed è il Figlio di Dio, l’Emmanuele, il Dio fatto uomo per salvare l’umanità eppure l’hanno ucciso. Anche al padrone della vigna.. nella Parabola, hanno ucciso il figliolo. Cosa farà a quei contadini invidiosi il padrone della vigna? La Parola ci dice che i sacerdoti e gli anziani del popolo per “l’istinto umano di giustizia”, risposero a Gesù che “il padrone li farà morire miseramente e darà in affitto la vigna ad altri contadini che gli daranno i frutti”. Risposero così ma non si resero conto che loro correvano lo stesso rischio…per come Gesù è stato trattato! Quanto diversa invece è la giustizia di Dio Padre! Il Padre ama…la sua giustizia sprigiona Amore, solo Amore! Dio riconosce che l’uomo, creato a Sua immagine e somiglianza, è spesso vittima del maligno e, sedotto da quest’ultimo, può perdere la ragione. Nonostante ciò, non uccide la Sua creatura, anzi la vuol salvare e liberare attraverso Gesù! Dio, invece di punire, non rinnega se stesso e nel Suo infinito Amore, offre ancora la possibilità a noi Suoi figli di convertirci, perché Lui non vuole, a differenza del padrone della vigna, che i Suoi figli, anche se peccatori, periscano… “Dio non vuole la morte del peccatore ma vuole che il peccatore si converta e viva”!

Dio dà segno di questo Amore, il segno è Gesù…il segno è che Dio si è convertito a noi per primo! Vi ricordate infatti la predicazione di Giona? I Niniviti si sono convertiti e Dio li ha perdonati… salvati (Luca 11,28 -32). Dio si è fatto uomo in Gesù per salvarci! Chi crede in Gesù infatti non muore, ma vivrà in eterno!! Gesù, anche se l’hanno ucciso, ci salva! In che modo? Con il Suo sangue, portando i nostri peccati su di sé…dando la vita in croce. Lui è la pietra che hanno scartato, ma oggi, ci ricorda la Parola, questa pietra è diventata “testata d’angolo”, perché RISORGENDO ci dà vita! Gesù in croce, ha sconfitto la morte! La giustizia del Padre supera quella del padrone della vigna… supera la giustizia umana, e a chi rinuncia al male, all’invidia e ad ogni peccato e… CREDE in Gesù “pietra di inciampo”, VIVRÀ in terra e in cielo eternamente! Dio si è convertito a noi, non è vendicativo, ma noi ci siamo convertiti a Lui lasciandoci salvare da Gesù?

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Dio non uccide, ma può toglierci la vigna per avere più frutti! Non restiamo nel male se non vogliamo perdere la vigna! Portiamo a Gesù i nostri peccati e quelli di tutta l’umanità, Lui è “pietra d’inciampo” che è stata scartata, ma crediamo che è anche testata d’angolo… nostra salvezza! Respingiamo l’invidia e ogni spirito di vendetta, e impariamo ad essere Misericordiosi come il Padre che ha dato l’esempio di Vero Amore!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteLa Madonna una di noi, leggeva la Bibbia, aiutava il marito e faceva la spesa
Articolo successivoPadre Cristoforo Amanzi: Convertitevi e credete al Vangelo!
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.