Scintilla di luce della Parola

 28/03/2020
✝ VANGELO GIOVANNI 7,40-53

In quel tempo, all’udire le parole di Gesù, alcuni fra la gente dicevano: «Costui è davvero il profeta!». Altri dicevano: «Costui è il Cristo!». Altri invece dicevano: «Il Cristo viene forse dalla Galilea? Non dice la Scrittura: “Dalla stirpe di Davide e da Betlemme, il villaggio di Davide, verrà il Cristo”?». E tra la gente nacque un dissenso riguardo a lui.

Alcuni di loro volevano arrestarlo, ma nessuno mise le mani su di lui. Le guardie tornarono quindi dai capi dei sacerdoti e dai farisei e questi dissero loro: «Perché non lo avete condotto qui?». Risposero le guardie: «Mai un uomo ha parlato così!». Ma i farisei replicarono loro: «Vi siete lasciati ingannare anche voi? Ha forse creduto in lui qualcuno dei capi o dei farisei? Ma questa gente, che non conosce la Legge, è maledetta!».

Allora Nicodèmo, che era andato precedentemente da Gesù, ed era uno di loro, disse: «La nostra Legge giudica forse un uomo prima di averlo ascoltato e di sapere ciò che fa?». Gli risposero: «Sei forse anche tu della Galilea? Studia, e vedrai che dalla Galilea non sorge profeta!». E ciascuno tornò a casa sua.

Parola del Signore

SCINTILLA DI LUCE🕯
28/03/2020 Giovanni 7, 40- 53

“Vi siete lasciati ingannare anche voi? Ma questa gente che non conosce la legge, è maledetta!”

🔥Tra la gente che ascoltava ciò che diceva Gesù, c’era un gran dissenso, ci dice la Parola. Anche le guardie rimasero colpite positivamente da Gesù, ma furono attaccate dai farisei che dicevano: “Vi siete lasciati ingannare anche voi?”.
Noi da che parte stiamo? Crediamo al Vangelo? Crediamo ai miracoli di Gesù? Crediamo che Gesù è il figlio di Dio venuto a salvarci, facendosi credere “maledetto tra i maledetti”? Coloro che non conoscevano la Parola di Dio e la legge, venivano chiamati “cani della terra”, cani e maledetti. Ma Gesù ha scelto di venire tra i maledetti per portare la LUCE, per far conoscere la VERITÀ. Si è fatto uomo, uno come noi, per far luce nel nostro cuore, ma per qualcuno si è resa necessaria la Luce SOPRANNATURALE dello Spirito Santo per comprendere questa Luce! Qualcuno poi continua ancora a negarla purtroppo!

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

In Giovanni 1,4 apprendiamo che “Gesù era la luce che viene”, luce che non tutti hanno riconosciuto, a quanti però “l’hanno riconosciuta ed accolta”, ha dato la vita e il potere di diventare figli… figli amati e benedetti! Gesù è LUCE che rompe ogni buio dell’ignoranza, della cattiveria, del peccato! Gesù è LUCE e viene a far conoscere la VERITÀ, perché Lui è Via, Verità e Vita! Gesù ha portato la VITA morendo in croce tra i maledetti, per RIVELARE, attraverso il Suo sangue, che NESSUNO è maledetto da Dio… ma che tutti siamo “amati e benedetti!”. Ha voluto morire “maledetto con i maledetti” perché “Lui era la vita e la vita era la Luce degli uomini” (Giovanni 1,4). Cosa vogliamo ancora? Noi crediamo a Gesù o ai farisei? Non lasciamoci ingannare pure noi dagli idoli di questo mondo! Preghiamo ogni giorno e capiremo che Dio ci ha benedetti e salvati….sta a noi adesso “accogliere” la Sua salvezza!!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteMonica Mondo, tra giornalismo, famiglia e fede
Articolo successivoMedjugorje: ora cosa succederà?
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.