Scintilla di luce della Parola

 14/04/2020
✝DAGLI ATTI DEGLI APOSTOLI 2, 36-41

[Nel giorno di Pentecoste,] diceva Pietro diceva ai Giudei: «Sappia dunque con certezza tutta la casa di Israele che Dio ha costituito Signore e Cristo quel Gesù che voi avete crocifisso!».

All’udire queste cose si sentirono trafiggere il cuore e dissero a Pietro e agli altri apostoli: «Che cosa dobbiamo fare, fratelli?». E Pietro disse: «Convertitevi e ciascuno di voi si faccia battezzare nel nome di Gesù Cristo, per il perdono dei vostri peccati, e riceverete il dono dello Spirito Santo. Per voi infatti è la promessa e per i vostri figli e per tutti quelli che sono lontani, quanti ne chiamerà il Signore Dio nostro». Con molte altre parole rendeva testimoniznza e li esortava: «Salvatevi da questa generazione perversa!».

Allora coloro che accolsero la sua parola furono battezzati e quel giorno furono aggiunte circa tremila persone.

Parola di Dio.

 🕯SCINTILLA DI LUCE
14/04/2020 Dagli atti degli apostoli 2,36 -41

“Convertitevi e ciascuno di voi si faccia battezzare nel nome di Gesù Cristo”.

🔥La conversione non è un arrendersi alla verità, non è un pensiero… ma è un arrendersi a una persona. Questa persona è Gesù. Secondo il mio punto di vista, solo quando il nostro pensiero, il nostro modo di pensare, desiderare ed amare tende ad essere come quello di Gesù, noi ci stiamo convertendo. È solo Gesù che ci converte, non dimentichiamolo mai! Se non c’è una “Relazione VIVA” con Gesù, per me, nulla di ciò che facciamo ha senso! Grandi missionari, opere di volontariato, sacrifici, olocausti, lunghe ore di preghiera…se non c’è una “relazione viva” con Colui che è VIVO, Risorto, io penso che tutto ha un “senso relativo”.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

È triste sentirmi dire: “Io credo in Dio che è creatore, ma “non credo” in Gesù Salvatore, non credo nella Sua presenza nell’Eucaristia, non credo alla Chiesa, ai preti e al valore della preghiera”…Ditemi, che senso ha la sua fede in Dio? Se non si crede nel Dio TRINO, nel Dio Padre, Dio figlio (Gesù) e in Dio- Spirito Santo, la fede, per me, viene svuotata dal suo senso…mentre un senso ce l’ha! Eccolo, partiamo da qui: “CONVERTIAMOCI e ciascuno di noi si faccia battezzare nel nome di Gesù Cristo, per il perdono dei nostri peccati e riceveremo il dono dello Spirito Santo”!… così ci dice la Parola oggi! Per lasciare la vita del “non senso” che si vive senza Gesù, senza credere che Gesù è esistito, senza credere che è stato Crocifisso… che è Risorto e che RISORGENDO ci libera dai nostri peccati… OCCORRE dare il GIUSTO SENSO alla nostra vita! Per iniziare a dare il giusto senso alla nostra vita occorre: abbandonarsi, fidarsi ed iniziare ad aprire il cuore a COLUI che è RISORTO che, anche se non sempre si riesce a vedere risorto….. è Risorto! Se iniziamo ad invocarlo e a parlargli…. si RIVELERÀ, perché, come dice Pietro : “Sappia dunque con certezza tutta la casa d’Israele che Dio ha costituito Signore e Cristo quel Gesù che voi avete crocifisso”.

Non si può credere in Dio e non credere al Signore Gesù Cristo! Coraggio, non scoraggiarti se ancora non credi, invoca lo Spirito Santo e la tua Fede si risveglierà. Lo Spirito Santo ti farà comprendere il senso delle Scritture e….come i discepoli a Emmaus, vedrai il Maestro, lo incontrerai, perché è veramente Risorto ed è proprio accanto a te! Lascia fare tutto allo Spirito Santo, ma prima invocalo!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteIl valore della sofferenza nella Bibbia e per i Santi
Articolo successivoDio è Giusto: 3 cose che giudicherà
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.