Scintilla di luce della Parola

16/04/2020
✝ATTI DEGLI APOSTOLI 3,11-26

In quei giorni, mentre lo storpio guarito tratteneva Pietro e Giovanni, tutto il popolo, fuori di sé per lo stupore, accorse verso di loro al portico detto di Salomone.

Vedendo ciò, Pietro disse al popolo: «Uomini d’Israele, perché vi meravigliate di questo e perchè continuate a fissarci come se per nostro potere o per la nostra religiosità avessimo fatto camminare quest’uomo? Il Dio di Abramo, il Dio di Isacco, il Dio di Giacobbe, il Dio dei nostri padri ha glorificato il suo servo Gesù, che voi avete consegnato e rinnegato di fronte a Pilato, mentre egli aveva deciso di liberarlo; voi invece avete rinnegato il Santo e il Giusto, e avete chiesto che vi fosse graziato un assassino. Avete ucciso l’autore della vita, ma Dio l’ha risuscitato dai morti: noi ne siamo testimoni. E per la fede riposta in lui, il nome di Gesù ha dato vigore a quest’uomo che voi vedete e conoscete; la fede che viene da lui ha dato a quest’uomo la perfetta guarigione alla presenza di tutti voi.

Ora, fratelli, io so che voi avete agito per ignoranza, come pure i vostri capi. Ma Dio ha così compiuto ciò che aveva preannunciato per bocca di tutti i profeti, che cioè il suo Cristo doveva soffrire. Convertitevi dunque e cambiate vita, perché siano cancellati i vostri peccati e così possano giungere i tempi della consolazione da parte del Signore ed egli mandi colui che vi aveva destinato come Cristo, cioè Gesù. Bisogna che il cielo lo accolga fino ai tempi della ricostituzione di tutte le cose, delle quali Dio ha parlato per bocca dei suoi santi profeti fin dall’antichità. Mosè infatti disse: “Il Signore vostro Dio farà sorgere per voi, dai vostri fratelli, un profeta come me; voi lo ascolterete in tutto quello che egli vi dirà. E avverrà: chiunque non ascolterà quel profeta, sarà estirpato di mezzo al popolo”. E tutti i profeti, a cominciare da Samuèle e da quanti parlarono in seguito, annunciarono anch’essi questi giorni.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Voi siete i figli dei profeti e dell’alleanza che Dio stabilì con i vostri padri, quando disse ad Abramo: “Nella tua discendenza saranno benedette tutte le nazioni della terra”. Dio, dopo aver risuscitato il suo servo, l’ha mandato prima di tutto a voi per portarvi la benedizione, perché ciascuno di voi si allontani dalle sue iniquità».

Parola di Dio.

 🕯SCINTILLA DI LUCE
16/04/2020 Dagli atti degli apostoli 3,11- 26

“Voi invece avete rinnegato il Santo e il Giusto, e avete chiesto che vi fosse graziato un assassino. Avete ucciso l’autore della vita, ma Dio l’ha risuscitato dai morti: noi ne siamo testimoni”.

🔥Pietro parla al popolo d’Israele quando dice: “Voi avete rinnegato…” ma la Parola è ETERNO PRESENTE e se, come LUCE, la facciamo entrare in noi, io mi rendo conto che, tutte le volte che NON amo come Gesù mi ha chiesto, anche io “RINNEGO il Santo e il Giusto”! Mi rendo conto che tutte le volte che NON perdono, non prego, non Ascolto… cioè quando NON obbedisco agli insegnamenti che Gesù mi ha dato con la Parola….. a tutti i Suoi consigli….e NON mi LASCIO CAMBIARE…. anche io “RINNEGO il Santo e il Giusto”, e mi pare di sentirmi tra quelli che scelgono che un uomo come “Barabba” conduca il mondo e la vita! Certo, Pietro nel richiamare il popolo all’attenzione della sua testimonianza e del facile rinnegamento, dice che sa che si è agito per ignoranza, ma questa PAROLA oggi a noi chiede: “quando si pecca e soprattutto quando si pecca con deliberato consenso, ci si rende conto che si sta rinnegando il Santo e il Giusto?”. Noi sappiamo oggi, grazie allo Spirito Santo, che Gesù è VIVO, che è apparso alle donne, ai discepoli di Emmaus, ai suoi discepoli in casa e sul mare di Tiberiade! Gesù, quando entriamo nel silenzio della nostra preghiera del cuore, vuol rivelarsi anche a noi.. e lo fa! Prova!

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Oggi voglio dare anche io la mia testimonianza, soprattutto a te che non credi in Gesù,a te che continui a rinnegare le guarigioni che Gesù ha operato prima della crocifissione…a te che continui a rinnegare che Gesù è il Messia e a non credere a Pietro che, nel Nome di Gesù, ha guarito lo storpio….a te voglio dire: “Smettila di resistere, il Nome di Gesù è Potente e compie meraviglie ancora oggi! Se non provi ad invocarlo, non potrai mai saperlo! Il Nome di Gesù è salvezza, è guarigione, è liberazione per coloro che lo pronunciano con Fede e credono che Gesù è RISORTO!”. Perché il popolo d’Israele si meravigliava nel vedere Pietro guarire “nel Nome di Gesù”?…

E perché ci si meraviglia ancora oggi nel vedere che certi ricchi sono tristi, depressi… e certi poveri, pur sofferenti nello spirito, forse anche malati, paralitici… .. sono forti e resistono? Perché secondo te? Invochiamo tutti il NOME di GESÙ e sentiremo che Gesù ci guarisce…. ma come vuole Lui, non necessariamente come vogliamo noi…ma sempre ci guarisce!! Fidati di me che io oggi ne do testimonianza!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteLa strada che conduce a Cristo è in salita, le pianure non portano a Lui
Articolo successivoQuando Don Gnocchi celebrò la messa con l’acqua di un soldato
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.