Scintilla di luce della Parola

 22/11/19
✝ VANGELO LUCA 19,45-48

In quel tempo, Gesù, entrato nel tempio, si mise a scacciare quelli che vendevano, dicendo loro: «Sta scritto: “La mia casa sarà casa di preghiera”. Voi invece ne avete fatto un covo di ladri».
Ogni giorno insegnava nel tempio. I capi dei sacerdoti e gli scribi cercavano di farlo morire e così anche i capi del popolo; ma non sapevano che cosa fare, perché tutto il popolo pendeva dalle sue labbra nell’ascoltarlo.

 SCINTILLA DI LUCE🕯
22/11/19 Luca 19, 45- 48

“Sta scritto: “La mia casa sarà casa di preghiera”. Voi invece ne avete fatto un covo di ladri”.

🔥Gesù non accetta che il tempio, “luogo di preghiera”, diventi un mercato. Qui infatti “venditori furbi” pur di guadagnare, vendevano ciò che era necessario per compiere sacrifici che prevedevano “l’immolazione di animali”. Era una vera e propria profanazione che offendeva Dio. Si era creato un “covo di ladri”, formato da gente lontana spiritualmente da Dio che volevano solo “approfittarne” per soddisfare la loro sete di guadagno e forse anche di potere! Pensate che oggi nella Chiesa, “come tempio”, tra tanti fedeli che entrano, non ci siano ancora questi “traditori del Cristianesimo” e di Dio? Purtroppo, non spesso ma vi si trovano e oggi siamo tutti noi cristiani invitati a “VIGILARE” perché si allontanino! Come Gesù, difendiamo la CASA del PADRE, la Chiesa come tempio, perché sta scritto: “La casa mia, sarà casa di preghiera!”

. Ma come riconoscerli? Il vero cristiano quando entra in Chiesa, non ci va per farsi vedere, SALUTA GESÙ EUCARISTIA in ginocchio, lo loda, lo ADORA e poi “si mette a servizio” o con il canto o con la musica, oppure con il catechismo… e ciò deve essere un “servizio offerto gratuitamente”, perché è preghiera anche quella! Chi invece entra in Chiesa, “senza neanche salutare Gesù Eucaristia,” svolge il suo servizio con la “pretesa” di essere remunerato, sfoggia le proprie doti canore o professionali con la musica o il teatro…. come fosse in un palcoscenico dove poter esibirsi “per farsi conoscere”…non meriterebbe forse di essere cacciato? Non siamo a casa nostra, al cinema o in un teatro! In Chiesa, “siamo nella CASA del PADRE,” dove si incontra Dio, dove sull’altare Cristo, alla presenza di Maria, dei Santi, degli Arcangeli e delle anime del Purgatorio… SI DONA a noi “con il Suo Corpo e con il Suo Sangue”, con cui LAVA i nostri PECCATI.. GRATUITAMENTE!.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Quindi, DURANTE la Santa MESSA:
1) Non si visita il tempio perdipiù svestiti, più che vestiti! ;
2) Non si vendono oggetti anche se sacri! ;
3) Non si sfoggia il proprio sapere, dire e fare anche se riguarda Dio, se nel proprio cuore c’è l’intenzione di portare se stessi e NON l’Amore di Dio!
4)La Messa e gli altri Sacramenti non sono un servizio “a pagamento”. NON si fa “commercio sulla Messa” perché chi non può permettersi “l”offerta” diventata “TASSA OBBLIGATORIA”…cosa fa, NON battezza o NON cresima il proprio figlio? Lontani dal giudicare, perché Dio vede in ciascuno la “purezza delle intenzioni,” ma noi Cristiani, VIGILIAMO PREGANDO ed INTERVENENDO come ha fatto Gesù. Con “carità fraterna”… ma se serve, INTERVENIAMO!
DIO CI BENEDICA💕🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteVergine della Notte – Preghiera di Don Tonino Bello
Articolo successivoIl meraviglioso valore della Santa Messa
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.