Scintilla di luce della Parola

Illustrazione di Cristian Nencioni art

 27/04/2020
✝VANGELO GIOVANNI 6,22-29

Il giorno dopo, la folla, rimasta dall’altra parte del mare, vide che c’era soltanto una barca e che Gesù non era salito con i suoi discepoli sulla barca, ma i suoi discepoli erano partiti da soli. Altre barche erano giunte da Tiberìade, vicino al luogo dove avevano mangiato il pane, dopo che il Signore aveva reso grazie.

Quando dunque la folla vide che Gesù non era più là e nemmeno i suoi discepoli, salì sulle barche e si diresse alla volta di Cafàrnao alla ricerca di Gesù. Lo trovarono di là dal mare e gli dissero: «Rabbì, quando sei venuto qua?».

Gesù rispose loro: «In verità, in verità io vi dico: voi mi cercate non perché avete visto dei segni, ma perché avete mangiato di quei pani e vi siete saziati. Datevi da fare non per il cibo che non dura, ma per il cibo che rimane per la vita eterna e che il Figlio dell’uomo vi darà. Perché su di lui il Padre, Dio, ha messo il suo sigillo».

Gli dissero allora: «Che cosa dobbiamo compiere per fare le opere di Dio?». Gesù rispose loro: «Questa è l’opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato».

Parola del Signore

 🕯SCINTILLA DI LUCE
27/04/2020 Giovanni 6, 22- 29

“Che cosa dobbiamo compiere per fare le opere di Dio?”Gesù rispose loro: “Questa è l’opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato”.

🔥Credere in Gesù, vuol dire per me, darsi completamente a Gesù e curare la Relazione con Lui! Ciascuno di noi si è consacrato a Gesù? In un momento della nostra giornata, lo lodiamo, lo Adoriamo, lo ringraziamo per aver dato la vita per noi? Gli presentiamo le nostre paure, le nostre preoccupazioni, i nostri peccati? Diamo a Lui le nostre sofferenze e quelle dell’umanità? Crediamo in Lui?

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Crediamo nella Sua ONNIPOTENZA CERTA? Oppure lo preghiamo solo per “provare” ad ottenere guarigioni e favori, come una tra le tante cose da “provare”? NON si crede in Gesù solo se ci fa comodo e NON si smette di credere in Lui se non ci esaudisce! Dio ha creato un’ opera di salvezza nel suo infinito amore per noi, e quest’ opera è: “CREDERE in Gesù, CREDERE che Gesù è per sempre con noi come cibo di vita eterna, un cibo che non finisce MAI, che non si consuma MAI”! Non dobbiamo cercare Gesù per i miracoli…. come faceva la folla del passato, che lo cercava perché aveva moltiplicato i pani…, Gesù è cibo che non perisce e che sfama per la vita eterna. Inizialmente non ci credevo neanche io! In che modo ci sfama? Attraverso l’Eucaristia, i Sacramenti e la preghiera. Quanta fame di forza e coraggio abbiamo!

Quanta fame di Fede, quanta fame di Verità, fame di pace e di giustizia, di legalità, di salute…. quanta fame di VITA si ha!! Se cerchiamo Gesù, se lo invochiamo “con Fede e cuore aperto”, Lui si fa trovare, e oltre a sfamare la nostra fame spirituale, io testimonio che Lui provvede anche “sfamando veramente”… PROVVEDENDO, dandoci un “segno di Divina Provvidenza”. Testimonio che quando ho imparato a mettere Dio al primo posto, e a curare meglio la mia relazione con Gesù… quando al mattino, prima di prendere la “lista” delle grazie da chiedere, ho iniziato a salutarlo e ad Adorarlo… mi è bastato solo dire “dammi il pane quotidiano” per avere tutto ciò di cui avevo veramente bisogno, compreso il pane materiale. Credi anche tu all’ Opera di Dio, apri il cuore a Gesù e chiedi pure, ma con FEDE!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedentePreghiera di guarigione interiore
Articolo successivoSanta Rita ha pregato per me e sono guarita!
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.