Scintilla di luce della Parola

07/11/19
✝ VANGELO LUCA 15,1-10

In quel tempo, si avvicinavano a Gesù tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con loro».
Ed egli disse loro questa parabola: «Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? Quando l’ha trovata, pieno di gioia se la carica sulle spalle, va a casa, chiama gli amici e i vicini, e dice loro: “Rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora, quella che si era perduta”. Io vi dico: così vi sarà gioia nel cielo per un solo peccatore che si converte, più che per novantanove giusti i quali non hanno bisogno di conversione.
Oppure, quale donna, se ha dieci monete e ne perde una, non accende la lampada e spazza la casa e cerca accuratamente finché non la trova? E dopo averla trovata, chiama le amiche e le vicine, e dice: “Rallegratevi con me, perché ho trovato la moneta che avevo perduto”. Così, io vi dico, vi è gioia davanti agli angeli di Dio per un solo peccatore che si converte».

SCINTILLA DI LUCE🕯
7/11/19 Luca 15,1 -10

“Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova?

🔥Un padre “non si rassegna” MAI mentre vede il proprio figlio allontanarsi. Un padre vero, quando il proprio figlio fugge di nascosto e si perde, “non si rassegna mai”, fa di tutto finché non lo trova, lascia tutto e tutti…finché non lo trova, come il pastore della Parola che non si rassegna se perde una sola pecorella e anche se ne rimangono altre 99….va in cerca di quella smarrita! Cari fratelli, siamo preziosi agli occhi di Dio, tutti… anche i fratelli delinquenti, mafiosi, anche quelli che non credono, che non pregano, anzi “i figli perduti” stanno più a cuore a Dio e Nostro Padre è più in ansia per loro! Per ogni figlio perduto, Dio non si rassegna MAI, anche se il suo popolo è “più numeroso delle stelle del cielo”! A te che forse pensi che per i tuoi tanti peccati, Dio non pensa più a te, voglio dire che ti stai sbagliando! E ti dirò di più: Nostro Padre ti ha già trovato, perché è Onnipotente e si è fermato fuori dal tuo cuore perché ti aspetta e aspetta che tu lo fai entrare per far festa! Accorcia i tempi di agonia per entrambi, apri il tuo cuore a Lui, confessati. Fatti abbracciare, guarire e liberare! La tua famiglia che si chiama “CHIESA” ti aspetta, cambia vita e quel che è stato è stato! Cristo ha lavato con il Suo sangue ogni peccato, anche il tuo! Ritorna e sarà festa per Dio, per te e per tutti!
DIO CI BENEDICA💕🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedentePapa Leone XIII E quella preghiera esclusa dalla chiesa
Articolo successivoSan Charbel : sentire la voce di Dio nel silenzio del proprio cuore
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.