Scintilla di luce della Parola

0
60
lo Spirito con l’unzione mi ha consacrato, lo Spirito mi ha mandato. ad annunziare ai poveri. un lieto messaggio di salvezza. mod. Sr. Caterina fsp.

10/01/19
✝VANGELO LUCA 4,14-22a

In quel tempo, Gesù ritornò in Galilea con la potenza dello Spirito e la sua fama si diffuse in tutta la regione. Insegnava nelle loro sinagoghe e gli rendevano lode.

Venne a Nàzaret, dove era cresciuto, e secondo il suo solito, di sabato, entrò nella sinagoga e si alzò a leggere. Gli fu dato il rotolo del profeta Isaìa; aprì il rotolo e trovò il passo dove era scritto:
«Lo Spirito del Signore è sopra di me;
per questo mi ha consacrato con l’unzione,
e mi ha mandato a portare ai poveri il lieto annuncio,
a proclamare ai prigionieri la liberazione
e ai ciechi la vista;
a rimettere in libertà gli oppressi
e proclamare l’anno di grazia del Signore».

Riavvolse il rotolo, lo riconsegnò all’inserviente e sedette. Nella sinagoga, gli occhi di tutti erano fissi su di lui. Allora cominciò a dire loro: «Oggi si è compiuta questa Scrittura che voi avete ascoltato».

Tutti gli davano testimonianza ed erano meravigliati delle parole di grazia che uscivano dalla sua bocca.

SCINTILLA DI LUCE🕯
10/01/19 Luca 4,14 22
“Lo Spirito del Signore è sopra di me, per questo mi ha consacrato con l’unzione e mi ha mandato a portare ai poveri il lieto annuncio, a proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista, a rimettere in libertà gli oppressi e proclamare l’anno di grazia del Signore”

🔥Ogni battezzato è Sacerdote, Re e Profeta di Dio quindi andiamo ad annunciare che la speranza che Gesù dà al Suo popolo è possibile, servendosi anche di noi. La “promessa di Cristo” si è attuata, Gesù è venuto per liberarci dalla schiavitù del peccato, Gesu’ ridà ancora oggi la vista ai ciechi e consola i poveri.

In che modo? Con i Sacramenti ci libera dal peccato. Con la PAROLA ci guida alla comprensione della Sua volontà, ci richiama al bene, ci consola, ci ricorda i Suoi prodigi, la Sua Onnipotenza. Con la Sua Parola ci fa vedere ciò che noi non vogliamo vedere! Con la Liturgia Eucaristica, Gesù, nel Corpo e nel Sangue libera gli oppressi, ci libera dalle vanità terrene, dalle sette, nutre la nostra fede, ci rende a Sua immagine e somiglianza. Non possiamo dubitare che quel giorno alla Sinagoga la Scrittura non si era compiuta. Non possiamo dubitare. Lo Spirito del Signore era su Gesù e l’ha mandato da noi perché Dio ci chiama e si vuole prendere cura del Suo popolo!

Accogliamo questo lieto annuncio di Gesù che ha dato alla Sinagoga ma che dà ancora adesso a ciascuno di noi poveri. Siamo tutti impoveriti dalle tante “false ricchezze terrene” che ci rendono spesso “poveracci!” Cerchiamo di essere piuttosto “Poveri in Spirito” e accogliamo questo Annuncio di salvezza in Cristo Gesù Risorto! Impariamo ad accogliere l’annuncio ma anche ad essere Profeti per permettere a Gesù, attraverso noi, di: liberare le donne costrette a prostituirsi perché vittime di organizzazioni criminali, di rendere al povero AIUTO per GIUSTIZIA, di aiutare chi è cieco nelle Verità di fede e non conosce Gesù come UNICO Salvatore…

Anche noi siamo stati UNTI ed INVIATI a portare il LIETO ANNUNCIO che Gesù è vivo ed opera ancora oggi guarigioni. Forse l’abbiamo dimenticato?
DIO CI BENEDICA💕🙏🏻
M.C.M.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here