Scintilla di luce della Parola

15/12/19
✝ VANGELO MATTEO 11,2-11

In quel tempo, Giovanni, che era in carcere, avendo sentito parlare delle opere del Cristo, per mezzo dei suoi discepoli mandò a dirgli: «Sei tu colui che deve venire o dobbiamo aspettare un altro?». Gesù rispose loro: «Andate e riferite a Giovanni ciò che udite e vedete: I ciechi riacquistano la vista, gli zoppi camminano, i lebbrosi sono purificati, i sordi odono, i morti risuscitano, ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!».

Mentre quelli se ne andavano, Gesù si mise a parlare di Giovanni alle folle: «Che cosa siete andati a vedere nel deserto? Una canna sbattuta dal vento? Allora, che cosa siete andati a vedere? Un uomo vestito con abiti di lusso? Ecco, quelli che vestono abiti di lusso stanno nei palazzi dei re! Ebbene, che cosa siete andati a vedere? Un profeta? Sì, io vi dico, anzi, più che un profeta. Egli è colui del quale sta scritto: “Ecco, dinanzi a te io mando il mio messaggero, davanti a te egli preparerà la tua via”.

In verità io vi dico: fra i nati da donna non è sorto alcuno più grande di Giovanni il Battista; ma il più piccolo nel regno dei cieli è più grande di lui».

SCINTILLA DI LUCE🕯
15/12/19 Matteo 11, 2- 11

“In verità io vi dico: “Fra i nati di donna non è sorto alcuno più grande di Giovanni il Battista; ma il più piccolo, nel regno dei cieli è più grande di lui”.

🔥 Gesù, ai discepoli di Giovanni da lui mandati, alla domanda “Sei tu colui che deve venire o dobbiamo attendere un altro”, risponde DANDO il segno di guarigioni di ciechi, zoppi, sordi… RISUSCITANDO i morti e DANDO ai poveri l’annuncio del Vangelo! Poi ancora li richiama all’attenzione su Giovanni il Battista, facendo loro capire che Giovanni “preparava la Sua venuta,” perché Dio vuole la salvezza di tutti. Gesù dice che Giovanni è il “profeta più grande che sia esistito” e li rimprovera perché non l’hanno riconosciuto come tale, vedendolo nel deserto solo, povero, coperto da pelle di cammello e con locuste e miele selvatico per cibo. Giovanni è più grande anche di Mosè, perché ha operato “vicino ed unito a Gesù,” che non solo ha iniziato il “Regno DEFINITIVO di Dio”, ma LUI stesso è il Regno di Dio tra noi!!

Ma perché Gesù dice che “il più piccolo del regno dei cieli è più grande di Giovanni”? Perché Giovanni ha operato prima dell’inizio del Regno di Dio inaugurato da Gesù, quindi il più piccolo nel Nuovo Regno di Dio, portato da Gesù, è più grande di Giovanni, perché essendo dentro il Regno Nuovo ha: la luce della Parola definitiva di Dio portata con Gesù, ha la partecipazione alla Vita Divina, i doni dello Spirito Santo…ricevuti dal Battesimo e quindi potrà fare “opere più grandi di quelle che Giovanni ha potuto fare”! Giovanni infatti, preparava solo la via di salvezza del Signore …Ma noi fratelli, camminiamo nella Novità di Vita che Cristo Re ci ha portato? Comprendiamo che questa via…la via indicataci da Giovanni… è la vita di Dio, di cui siamo resi partecipi attraverso Gesù… attraverso l’Eucaristia, attraverso la Parola? SVEGLIAMOCI e cerchiamo di comprenderlo se non l’abbiamo ancora capito!!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteSant’Alfonso De Liguori e il quadro maledetto
Articolo successivoLETTO 23 il nuovo singolo di AZZURRA colpita da un melanoma
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.