Scintilla di luce della Parola

14/07/19
✝ VANGELO LUCA 10,25-37

In quel tempo, un dottore della Legge si alzò per mettere alla prova Gesù e chiese: «Maestro, che cosa devo fare per ereditare la vita eterna?». Gesù gli disse: «Che cosa sta scritto nella Legge? Come leggi?». Costui rispose: «Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente, e il tuo prossimo come te stesso». Gli disse: «Hai risposto bene; fa’ questo e vivrai».

Ma quello, volendo giustificarsi, disse a Gesù: «E chi è mio prossimo?». Gesù riprese: «Un uomo scendeva da Gerusalemme a Gèrico e cadde nelle mani dei briganti, che gli portarono via tutto, lo percossero a sangue e se ne andarono, lasciandolo mezzo morto. Per caso, un sacerdote scendeva per quella medesima strada e, quando lo vide, passò oltre. Anche un levìta, giunto in quel luogo, vide e passò oltre. Invece un Samaritano, che era in viaggio, passandogli accanto, vide e ne ebbe compassione. Gli si fece vicino, gli fasciò le ferite, versandovi olio e vino; poi lo caricò sulla sua cavalcatura, lo portò in un albergo e si prese cura di lui. Il giorno seguente, tirò fuori due denari e li diede all’albergatore, dicendo: “Abbi cura di lui; ciò che spenderai in più, te lo pagherò al mio ritorno”. Chi di questi tre ti sembra sia stato prossimo di colui che è caduto nelle mani dei briganti?». Quello rispose: «Chi ha avuto compassione di lui». Gesù gli disse: «Va’ e anche tu fa’ così».

SCINTILLA DI LUCE🕯
14/07/19 Luca 10, 25-37

“Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente e il tuo prossimo come te stesso”.

🔥Come si fa ad Amare come ci dice di amare la Parola oggi? Senza lo Spirito Santo e i sette doni, io non sono capace. Perché? Perché è lo Spirito Santo che ogni giorno INVOCATO, mi guida ad Amare “tutti” e a vivere una “relazione Nuova” con Dio e con i fratelli, soprattutto con quelli che hanno più bisogno. Il sacerdote e il levita non si sono “fermati” a dare soccorso al ferito. Pur essendo specialisti della Legge, sfuggiva loro che la legge era la Parola di Dio che permetteva il “dialogo con Dio”.

Se avessero amato veramente Dio e non le “carte” che contenevano la legge, si sarebbero fermati. Il Samaritano invece AMA senza difficoltà, in maniera DIRETTA, VERA. Come ama? “Ama con tutto il cuore, con tutta l’anima, la forza e la mente”…esattamente come se stesso. Come si fa ad amare così, concretamente? Occorre comportarsi come il Samaritano con tutti i fratelli.
1. Scegliere di Amare senza calcolare le difficoltà, lui va oltre ogni difficoltà. Si ama e basta, senza calcolare il colore della pelle, la cultura, la famiglia di appartenenza, la terra di appartenenza…La Parola ci dice: “Vide e né ebbe compassione”, non gli chiese né nome, né a quale partito politico o religione appartenesse, se era ricco o povero, né gli chiese se aveva lauree o se era analfabeta. “Gli si avvicinò”, noi ci saremmo forse mantenuti lontani…era uno sconosciuto! Lo curò, senza guanti o mascherine, si prese cura di lui versandovi “olio e vino”. Siamo chiamati a fermarci anche noi con i fratelli bisognosi, non necessariamente moribondi in terra. Ci avviciniamo o manteniamo le distanze? Forse per prudenza? Ma questo non è amore. Chi ama veramente con tutto il cuore…con tutta la mente, non ha paura di perdere la propria vita per l’altro! Lo “carica sempre sulle spalle” e provvede per lui in tutto.

L’olio e il vino, oltre a volere indicare i farmaci specifici, per me sono i Sacramenti. Portarlo in Chiesa è prendersene cura perché oltre al bisogno fisico c’è anche il bisogno spirituale. La locanda per me può essere l’ospedale dove si può pagare il conto, ma anche la Chiesa dove il conto si può pagare sostenendolo con la preghiera. Sei mai stato Samaritano per qualcuno? Cosa aspettiamo, siamo circondati da moribondi, solo che non sempre li vediamo! Anche noi spesso passiamo oltre!
DIO CI BENEDICA💕🙏🏻
M.C.M.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here