Scintilla di luce della Parola

 07/09/19
VANGELO LUCA 6,1-5

Un sabato Gesù passava fra campi di grano e i suoi discepoli coglievano e mangiavano le spighe, sfregandole con le mani.
Alcuni farisei dissero: «Perché fate in giorno di sabato quello che non è lecito?».
Gesù rispose loro: «Non avete letto quello che fece Davide, quando lui e i suoi compagni ebbero fame? Come entrò nella casa di Dio, prese i pani dell’offerta, ne mangiò e ne diede ai suoi compagni, sebbene non sia lecito mangiarli se non ai soli sacerdoti?».
E diceva loro: «Il Figlio dell’uomo è signore del sabato».

SCINTILLA DI LUCE🕯 7/09/19 Luca 6, 1-5

“Il Figlio dell’uomo è Signore del sabato”.

🔥Gesù è il Signore del sabato, di ogni legge e della nostra vita. Ci conduce al bene sempre e ovunque siamo, in ogni circostanza di vita che viviamo. Cristo ha inaugurato una “Nuova Umanità” dove non c’è INGIUSTIZIA, illegalità, violenza, profanazione…Ogni Cristiano è “Sentinella” di questa Nuova Umanità. Non possiamo, “VIVENDO” far finta di niente quando vediamo certi crimini legalizzati e l’approvazione di leggi ingiuste contro il rispetto della dignità dell’uomo. Le sentinelle non si possono né distrarre né addormentare quando fa comodo. Occorre intervenire SEMPRE in famiglia, nella società, nei luoghi di lavoro. Occorre salvare i giovani dalla droga, dalle sette sataniche. Occorre liberare i poveri dalla fame, i bambini dall’abbandono e gli anziani dalla violenza.

Occorre salvare i bambini nel seno della madre e dare il giusto rispetto della vita che è dono di Dio. Non appropriamoci di un dono ricevuto gratuitamente SOSTITUENDOCI a Dio! Solo Lui è il “SIGNORE della vita” e di ogni legge, perché “la legge è fatta per l’uomo, non l’uomo per la legge”. Ogni legge deve portare il “bene dell’uomo”. La legge 194 che permette l’uccisione dei bambini nel seno materno è una legge “CONTRO L’UOMO”. L’aborto è uccisione premeditata di un innocente, con l’aggravante che la vittima non può difendersi! Preghiamo fratelli e sorelle perché lo Spirito Santo ci illumini nella comprensione della volontà di Dio e con la “Stella del Mattino” possiamo essere sentinelle nel mondo che vigilano sull’approvazione e sull’attuazione, sempre e solo, della volontà di Dio “attraverso” le leggi.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

INVITO TUTTI oggi a pregare per il mondo della politica e per i governanti di ogni Stato. Preghiamo per chi prende decisioni “sul bene dell’uomo”. Preghiamo fratelli, preghiamo tanto per riuscire a mettere al primo posto, come Gesù, il bene dell’uomo….anche non rispettando il sabato! Non è un trasgressore Gesù, è un uomo che AMA veramente ed è SIGNORE su tutto!!
DIO CI BENEDICA💕🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteGli stratagemmi che il diavolo usa per indurre l’uomo in tentazione
Articolo successivoNuovi cardinali: una Chiesa sempre più “gesuita” e missionaria
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.