Scintilla di luce della Parola

Foto di Free-Photos da Pixabay

 24/12/19
✝ VANGELO LUCA 1,67-79

In quel tempo, Zaccarìa, padre di Giovanni, fu colmato di Spirito Santo e profetò dicendo:

«Benedetto il Signore, Dio d’Israele,
perché ha visitato e redento il suo popolo,
e ha suscitato per noi un Salvatore potente
nella casa di Davide, suo servo,
come aveva detto
per bocca dei suoi santi profeti d’un tempo:
salvezza dai nostri nemici,
e dalle mani di quanti ci odiano.

Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri
e si è ricordato della sua santa alleanza,
del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre,
di concederci, liberati dalle mani dei nemici,
di servirlo senza timore, in santità e giustizia
al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.

E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell’Altissimo
perché andrai innanzi al Signore a preparargli le strade,
per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza
nella remissione dei suoi peccati.

Grazie alla tenerezza e misericordia del nostro Dio,
ci visiterà un sole che sorge dall’alto,
per risplendere su quelli che stanno nelle tenebre
e nell’ombra di morte,
e dirigere i nostri passi
sulla via della pace».

 SCINTILLA DI LUCE🕯
24/12/19 Luca 1, 67- 79

“Benedetto il Signore, Dio di Israele, perché ha visitato e redento il suo popolo”.

🔥Sia Benedetto nostro Signore, perché non solo ha visitato il Suo popolo, ma l’ha anche redento. Per questo è venuto tra noi in Gesù! Dio si è fatto uomo per liberarci dalla schiavitù del peccato e del male; dice infatti la Parola: “Salvezza dai nostri nemici e dalle mani di quanti ci odiano”. Dio si è ricordato della Sua Santa Alleanza, del giuramento fatto ad Abramo. L’Eterno Padre è venuto tra noi uomini, ci pensiamo? Lui, il Creatore di tutto, viene tra le sue creature e “bussa”… sta’ alla porta e bussa al nostro cuore! Cosa accade in noi? C’è chi apre con gioia e l’accoglie, cena con Lui ed è felice di vivere una profonda e spirituale relazione, c’è però purtroppo anche chi “se ne frega”! C’è chi non apre il cuore perché è già “impegnato con il maligno” e c’è chi apre, vede il volto di Gesù, comprende che Gesù è l’Emmanuele, il Dio tra noi, ma vive con indifferenza!

Leggi di più:  "Non prego che tu li tolga dal mondo, ma che tu li custodisca dal maligno"

Eppure il Signore, con la Sua Santa Alleanza, “liberandoci dalle mani dei nemici”, ci concede di servirlo “senza timore, in santità e giustizia, al suo cospetto, per tutti i nostri giorni”… tutti i nostri giorni….in terra e in cielo! Il Creatore ha fatto un’ Alleanza con Abramo che ha poi rinnovato con Isacco, Giacobbe e Mosè. Il cantico di Zaccaria ci rievoca la storia del Popolo guidato da Dio. Meditiamolo bene: l’Alleanza di Dio con Abramo è stata portata avanti dai profeti, tradita qualche volta dai padri, però Dio ha usato Misericordia verso noi, più volte, anzi sempre, fino a quando “ha suscitato una salvezza potente”. Il bambino Gesù, di cui ricorderemo questa sera la nascita, è l’ultimo dei profeti, mandato da Dio per “andare innanzi al Signore a preparargli le strade”. Gesù, è il “Sole che sorge” per dar luce “a chi è nelle tenebre e nell’ombra di morte”. Uniamoci a Cristo, “PROSTRATI ADORIAMOLO”, perché in questa Misteriosa comunione, si apre per noi un Mondo Nuovo, dove non c’è più ingiustizia e malignità, ma quella pace e quell”‘AMORE… amore che tanto desideriamo e di cui tutti abbiamo bisogno! Venite, PROSTRATI ADORIAMO Gesù che è venuto tra noi!

È tempo di scambio di doni e Dio non poteva fare all’umanità un regalo più grande: sé stesso in GESÙ! Noi facciamo la stessa cosa, AMANDO e servendo Dio, i fratelli e “AUGURANDO a tutti un “Buon Natale” che vuol dire:” Auguro a te che Gesù nasca nel tuo cuore” . Auguriamolo a tutti, dico a tutti…amici e nemici…solo così il mondo potrà rinnovarsi! Buon Natale a tutti voi🤗
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteMeditando verso il Natale: gregge senza pastore
Articolo successivoapsCRISTIANITODAY.it – CentoVentunesimo Numero
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.