Scintilla di luce della Parola

 09/09/19
✝ VANGELO LUCA 6,6-11

Un sabato Gesù entrò nella sinagoga e si mise a insegnare. C’era là un uomo che aveva la mano destra paralizzata. Gli scribi e i farisei lo osservavano per vedere se lo guariva in giorno di sabato, per trovare di che accusarlo.
Ma Gesù conosceva i loro pensieri e disse all’uomo che aveva la mano paralizzata: «Àlzati e mettiti qui in mezzo!». Si alzò e si mise in mezzo.
Poi Gesù disse loro: «Domando a voi: in giorno di sabato, è lecito fare del bene o fare del male, salvare una vita o sopprimerla?». E guardandoli tutti intorno, disse all’uomo: «Tendi la tua mano!». Egli lo fece e la sua mano fu guarita.
Ma essi, fuori di sé dalla collera, si misero a discutere tra loro su quello che avrebbero potuto fare a Gesù.

 SCINTILLA DI LUCE🕯
9/09/19 Luca 6, 6- 11

“Ma Gesù conosceva i loro pensieri e disse all’uomo che aveva la mano paralizzata: “Alzati e mettiti qui in mezzo!”.

🔥Gesù conosceva i pensieri degli scribi. Sapeva che a loro interessava riuscire a trovare una colpa per poterlo condannare. Quando Gesù guarisce di sabato, “si misero a discutere tra loro su quello che avrebbero potuto fare a Gesù”, così ci dice la Parola oggi. Nostro Signore, il Maestro, non si tira indietro, perché la CROCE per Gesù è la grande via per liberare l’umanità. In totale obbedienza alla volontà di Dio, in perfetta comunione-unione con Dio perché è “UNICA NATURA”, a Gesù non interessa come va a finire, Lui deve salvare l’Umanità e VA AVANTI.

Prendiamo esempio carissimi! Sentiremo nel cuore la pienezza del gaudio nella misura in cui affidiamo la nostra vita alla Trinità, perché quando l’amore di Dio entra in noi, cambia la nostra volontà, cambia il nostro modo per affrontare le cose, le difficoltà. Sappiamo che non siamo più soli, Dio è con noi. Non ci spaventa più il giudizio della gente, la calunnia. Non ci spaventa l’attacco verbale, la malattia e neanche la morte! Quando l’amore di Dio entra in noi, come Gesù, anche a noi interessa solo il bene della persona “a qualsiasi prezzo”! Quanti genitori oggi si sottopongono ad interventi chirurgici donando i propri organi compatibili per allungare la vita al figlio malato che sta per morire!

L’ Amore fa affrontare ogni paura! E noi, abbiamo il coraggio di mettere a rischio la nostra vita per tentare di salvare la vita di qualche nostro fratello? Quando evangelizzamo, offriamo il nostro tempo, la nostra vita… ci mettiamo la faccia, la reputazione e “rischiamo” come Gesù, ma Lui ha vinto e così anche noi, in Lui e sul Suo esempio, vinceremo! Non abbiate paura fratelli. Io scrivendo le Scintille di Luce mi gioco tutto. Sono pronta a portare questa croce ma il pensiero che la mia testimonianza forse, potrà aiutare qualche fratello, è motivo di gioia per la gloria di Dio.

Cerchiamo di mettere il bene della persona al primo posto e sentiremo così forte il profumo di Paradiso al punto che in terra, TUTTO affrontiamo e tutto sopportiamo, come Gesù!
DIO CI BENEDICA💕🙏🏻
M.C.M.