Scintilla di luce della Parola

 28/09/19
✝ VANGELO LUCA 9,43b-45

In quel giorno, mentre tutti erano ammirati di tutte le cose che faceva, Gesù disse ai suoi discepoli: «Mettetevi bene in mente queste parole: il Figlio dell’uomo sta per essere consegnato nelle mani degli uomini».

Essi però non capivano queste parole: restavano per loro così misteriose che non ne coglievano il senso, e avevano timore di interrogarlo su questo argomento.

SCINTILLA DI LUCE🕯
28/09/19 Luca 9, 43 b -45

“Essi però non capivano queste parole: restavano per loro così misteriose che non ne coglievano il senso”.

🔥I discepoli di Gesù non capivano le parole del Maestro, non ne coglievano il senso. E come potevano capire il perché Gesù, che vedevano così buono, mite ed umile, doveva essere consegnato nelle mani degli uomini! E perché? Non arrivava ancora al loro cuore la chiusura di una parte del popolo di Dio all’amore, il senso delle loro false accuse contro Gesù ed ignoravano pure “la fine” che Gesù doveva poi subire. Era scritto così però, era già stabilito da Dio! Lo Spirito Santo ancora non aveva dato ai discepoli la luce necessaria per comprendere “il progetto di Amore e Salvezza” del Padre attraverso Gesù.

Non è che lo rifiutavano, proprio non lo comprendevano! Queste parole restavano per loro “misteriose”, dice la Parola. E per noi oggi è ancora un Mistero? Comprendiamo noi che Dio ha scelto, per amore, solo “per amore e rispetto” della nostra libertà di scelta di far morire in croce per noi il Suo Unigenito Figlio? Onnipotente com’è, capace di cambiare in un solo secondo le sorti dell’umanità e la mentalità di ciascuno di noi, ha piuttosto scelto di salvare “dalla CROCE” TUTTI i suoi figli versando sangue, soffrendo pur di rispettare la “libertà di scelta” di ciascuno se seguire o no Gesù, se credere o non credere. “Gesù non ha imposto, ha proposto”.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

Gesù non ha costretto, ha parlato solo dell’Amore del Padre, della Sua Misericordia…ha manifestato la Sua capacità di guarire, liberare e consolare, ma non ha usato la Sua forza il Suo potere per COSTRINGERE ad amarlo. Si è lasciato sputare, crocifiggere ma con la morte in CROCE non è finito tutto. Da ci attira tutti a sé, “tutti”… ma solo coloro che crederanno nella Sua Risurrezione, si salveranno! Invochiamo lo Spirito Santo per “credere sempre” in Gesù, per respingere ogni dubbio che il nemico può dettare al cuore. Lo Spirito Santo che è sceso su Maria e sugli Apostoli, ci faccia vivere sempre nella VERITÀ, perché è questa che ci salva!
DIO CI BENEDICA💕🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteChe cos’è davvero la carità – video
Articolo successivoGreta Thunberg e i “Fridays for Future”: un fenomeno di dubbia credibilità
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.