Scintilla di luce della Parola

 30/09/19
✝ VANGELO LUCA 9,46-50

In quel tempo, nacque una discussione tra i discepoli, chi di loro fosse più grande.

Allora Gesù, conoscendo il pensiero del loro cuore, prese un bambino, se lo mise vicino e disse loro: «Chi accoglierà questo bambino nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato. Chi infatti è il più piccolo fra tutti voi, questi è grande».

Giovanni prese la parola dicendo: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava demòni nel tuo nome e glielo abbiamo impedito, perché non ti segue insieme con noi». Ma Gesù gli rispose: «Non lo impedite, perché chi non è contro di voi, è per voi».

 SCINTILLA DI LUCE🕯
30/09/19 Luca 9, 46-50

“Chi accoglierà questo bambino nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato”.

🔥Chi vuol essere grande non potrà mai agire facendo a meno di Gesù! Perché? Perché chi vuole essere grande, dice Gesù, deve farsi “piccolo come un bambino”! Il bambino infatti non può compiere ogni azione in maniera autonoma, non è indipendente, dipende dai genitori, così ciascun Cristiano dipende da Gesù che, come Vero Dio, è infinitamente GRANDE. Chi è in Gesù e segue il Suo esempio, è un Vero uomo di Dio. Come Gesù, mite ed umile, sarà nel mondo “un DISCEPOLO ed APOSTOLO” che con umiltà e mitezza, la stessa di Gesù, crea: pace, giustizia e ordine in famiglia, nella società e ovunque!

Chi accoglie Gesù, accoglie Dio! Se nel nome di Gesù, accogliamo ogni bambino, ogni fratello… accogliamo Gesù, quindi Dio! Con Dio nel cuore saremo in grado di affrontare tutto, perché Dio è fortezza, è Sapienza, è scienza… Dio nella potenza Trinitaria, cari fratelli è già in noi! Ce ne siamo dimenticati? Dal Battesimo è già in noi, ma noi invece dove siamo? Forse in un mondo dove spesso si vuole essere il più grande con la prepotenza, con le forze umane o con l’ingiustizia? Forse in un mondo dove si pretende che l’altro faccia il primo passo e dove se non mi chiama lei o lui io non chiamo? Altro che essere piccoli! La superbia ci fa credere che “chi comanda è grande oppure che solo i grandi comandano”. Dio invece ci dice che “più ci facciamo piccoli e più saremo grandi!” A quale grandezza aspiriamo?
DIO CI BENEDICA💕🙏🏻
M.C.M.

Leggi di più:  "Non crediate che io sia venuto ad abolire la Legge o i profeti"
Articolo precedenteScintilla di luce della Parola
Articolo successivoSan Giovanni della Croce : la pace e il disinteressamento
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.