Scintilla di luce della Parola

 05/10/19
✝ VANGELO LUCA 10,17-24

In quel tempo, i settantadue tornarono pieni di gioia, dicendo: «Signore, anche i demòni si sottomettono a noi nel tuo nome».

Egli disse loro: «Vedevo Satana cadere dal cielo come una folgore. Ecco, io vi ho dato il potere di camminare sopra serpenti e scorpioni e sopra tutta la potenza del nemico: nulla potrà danneggiarvi. Non rallegratevi però perché i demòni si sottomettono a voi; rallegratevi piuttosto perché i vostri nomi sono scritti nei cieli».

In quella stessa ora Gesù esultò di gioia nello Spirito Santo e disse: «Ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio e nessuno sa chi è il Figlio se non il Padre, né chi è il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo».

E, rivolto ai discepoli, in disparte, disse: «Beati gli occhi che vedono ciò che voi vedete. Io vi dico che molti profeti e re hanno voluto vedere ciò che voi guardate, ma non lo videro, e ascoltare ciò che voi ascoltate, ma non lo ascoltarono».

 SCINTILLA DI LUCE🕯
5/10/19 Luca 10, 17-24

“Non rallegratevi però perché i demoni si sottomettono a voi, rallegratevi piuttosto perché i vostri nomi sono scritti nei cieli”.

🔥Niente ci può rallegrare di più di quanto lo stare con il Signore! A volte ci inebriamo di gioie temporanee che nascono dall’aver raggiunto degli obiettivi scolastici, lavorativi, oppure per “successi ecclesiastici” o per soddisfazioni da obiettivi raggiunti in Parrocchia, in famiglia…, ci si rallegra anche per conversioni sotto i nostri occhi e persino per liberazioni sataniche avutesi con la preghiera, ma c’è qualcosa che ci dà più gioia, una gioia “permanente” che non subisce concorrenza: la Comunione già in terra con Dio… che ci dà la “sensazione, l’intuizione”, confermata da questa Parola, che “i nostri nomi sono scritti in cielo”. Non c’è gioia più grande del sentire, del godere del “profumo di eternità” che per me è già pienezza!! Ed è solo un anticipo, una caparra fratelli! Io, nella mia vita fino ad oggi, ho avuto tante gioie e soddisfazioni nella stessa quantità di prove, delusioni e sofferenze… ma quando sto nel silenzio, davanti a Gesù Eucaristia ed invoco lo Spirito Santo… quando lodo e benedico Gesù e lentamente inizio recitare il Padre Nostro… “santificando il nome di Dio”, non vi so descrivere ciò che provo, solo vi dico che sento che la via affinché i “nostri nomi siano scritti in cielo”, cioè la via per raggiungere l’obiettivo della vita eterna, è proprio questa: ADORARE Dio, AMARLO con tutto il cuore e BENEDIRLO infinitamente.

Leggi di più:  Scintilla di luce della Parola

La nostra gioia non dipende dagli applausi degli altri, dalla salute, dai beni, ma è il risultato di una crescita profonda dell’intimità col Signore. Sacerdoti, aiutateci a raggiungere questa “intima relazione con la Trinità”, insegnateci ad Adorare Dio! Organizzate almeno un’ora di Adorazione Eucaristica al giorno. Se ogni Cristiano partecipasse alla Santa Messa, se recitasse il Rosario e facesse Adorazione Eucaristica ogni giorno, con un cuore PURIFICATO da non molto tempo, SENTIREBBE già in terra la gioia di intuire che “il proprio nome è scritto in cielo!” Sacerdoti, vi prego, aiutateci!
DIO CI BENEDICA💕🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteSantuario Maria SS di Monserrato Licata
Articolo successivoCaro Ministro, quel crocifisso lo vogliamo e ti spieghiamo il perché
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.