Scintilla di luce della Parola

09/10/19
✝ VANGELO LUCA 11,1-4

Gesù si trovava in un luogo a pregare; quando ebbe finito, uno dei suoi discepoli gli disse: «Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli».

Ed egli disse loro: «Quando pregate, dite:
Padre,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno;
dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano,
e perdona a noi i nostri peccati,
anche noi infatti perdoniamo a ogni nostro debitore,
e non abbandonarci alla tentazione».

SCINTILLA DI LUCE🕯
9/10/19 Luca 11, 1-4

“Ed egli disse loro: Quando pregate, dite: Padre…”

🔥Uno dei suoi discepoli, dopo che Gesù ebbe finito di pregare, gli chiese di insegnargli a pregare. Gesù è Maestro, è Vero maestro e, insegnandoci la preghiera del Padre Nostro, ha segnato a ciascuno il percorso da seguire per raggiungerlo nella vita eterna. Riflettiamo insieme: ci chiede di rivolgerci al Padre dicendo: “Padre Nostro”, richiamando la nostra attenzione al fatto che Dio è Padre di tutti, quindi, tutti noi siamo fratelli. Viviamo da fratelli? Ci prendiamo cura l’uno dell’altro come in una vera famiglia? Secondo punto: “Sia santificato il tuo nome”. Gesù ci esorta non solo a “non bestemmiare”, a non “profanare il nome di Dio”, quindi a non usare il nome di Dio per scopi indegni, ma ci esorta anche ad Osannare Dio, benedire il nome di Dio, ad adorarlo e lodarlo. Dio non ha bisogno dei nostri Inni di lode, ma noi sì. Siamo noi che abbiamo bisogno di santificare il nome di Dio per diventare Santi come Santo è Dio!!

Gesù ricordiamoci che è Maestro e ci educa con la preghiera del Padre Nostro a diventare Santi! Ci esorta ancora a desiderare il Suo Regno…a far sì che cresca il suo Regno di pace, di amore, di giustizia…è così che percorriamo la via di santità. Gesù ci chiede di desiderare e compiere la volontà di Dio… ACCETTARLA anche quando non ci sta bene. Un altro punto forte in questo percorso di Santità che è il Padre Nostro, è chiedere il “pane quotidiano”, l’essenziale cioè per vivere, non la “macchina Ferrari”, la villa di lusso o la vincita al Superenalotto ma chiedere il pane quotidiano.

Gesù ci chiede di essere misericordiosi come misericordioso è il Padre Nostro con noi, infine ci esorta a chiedere a Dio di farci vivere lontani dal male rinunciando al maligno, alle sue seduzioni. Riepilogando quindi Gesù, insegnandoci la preghiera del Padre nostro, ci ha dettato un vero programma di Santita’: vivere da fratelli, Adorare Dio, desiderare e adoperarsi per la crescita del suo Regno, compiere la Sua Volontà. far tesoro del pane quotidiano che Dio non farà mai mancare, quindi fidarsi di Dio nell’umiltà e nella sobrietà, essere misericordiosi e rinunciare al maligno e a tutto ciò che offende Dio. Chiediamo l’aiuto di Maria Santissima e dei Sacramenti! Se viviamo realmente, e non solo a parole, la preghiera del “Padre Nostro”, io direi che basti! Ci fidiamo del nostro Maestro?
DIO CI BENEDICA💕🙏🏻
M.C.M.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here