Scintilla di luce della Parola

 10/10/19
✝DAL LIBRO DEL PROFETA MALACHIA 3,13-20a
 
Duri sono i vostri discorsi contro di me – dice il Signore – e voi andate dicendo: «Che cosa abbiamo detto contro di te?». Avete affermato: «È inutile servire Dio: che vantaggio abbiamo ricevuto dall’aver osservato i suoi comandamenti o dall’aver camminato in lutto davanti al Signore degli eserciti? Dobbiamo invece proclamare beati i superbi che, pur facendo il male, si moltiplicano e, pur provocando Dio, restano impuniti».

Allora parlarono tra loro i timorati di Dio. Il Signore porse l’orecchio e li ascoltò: un libro di memorie fu scritto davanti a lui per coloro che lo temono e che onorano il suo nome. Essi diverranno – dice il Signore degli eserciti – la mia proprietà particolare nel giorno che io preparo. Avrò cura di loro come il padre ha cura del figlio che lo serve. Voi allora di nuovo vedrete la differenza fra il giusto e il malvagio, fra chi serve Dio e chi non lo serve.

Ecco infatti: sta per venire il giorno rovente come un forno. Allora tutti i superbi e tutti coloro che commettono ingiustizia saranno come paglia; quel giorno, venendo, li brucerà – dice il Signore degli eserciti – fino a non lasciar loro né radice né germoglio. Per voi, che avete timore del mio nome, sorgerà con raggi benefici il sole di giustizia.

 SCINTILLA DI LUCE🕯
10/10/19 Dal libro del profeta Malachia 3,13 -20a

“Dobbiamo invece proclamare beati i superbi che, pur facendo il male, si moltiplicano e, pur provocando Dio, restano impuniti”.

🔥Forse qualche volta, per tentazione, è accaduto anche a noi di pensare che i superbi e tutti coloro che offendono Dio, in parole, azioni ed omissioni… sono più fortunati, spesso immuni dal male, e restano impuniti; invece coloro che servono Dio, con una “carità operosa”, sempre perseveranti nella preghiera, spesso subiscono “prove grandi”, lutti e “mortificazioni INGIUSTE”. Carissimi, se ci ha sfiorato questo malefico pensiero, respingiamolo subito, perché non viene da Dio! Sta scritto infatti: “Essi diverranno mia proprietà nel giorno che io preparo. Avrò cura di loro come il padre ha cura del figlio che lo serve”. Per coloro che servono Dio, lo adorano e non lo offendono, il Signore ha preparato la vita eterna, nella Gioia eterna, nella luce… nella pace eterna… per “Essi ci sarà… sorgerà con raggi benefici il sole di giustizia!” – dice la Parola.

Fidiamoci di Dio! Chi sono questi “Essi”? Sono i timorati del nome del Signore. Carissimi, è Dio il giusto giudice. È questo il punto su cui ruota l’insegnamento! Non osiamo sostituirci a Dio e non pensiamo che Dio non è giusto giudice! Questa può essere la tentazione! È Dio solo che ricompenserà con una vita eterna felice i suoi figli perché fedeli nell’ultimo giorno, e ai suoi figli infedeli darà ciò “che loro” hanno scelto di avere: una sofferenza eterna, perché fedeli al demonio! Dio ama tutti i suoi figli e offre la salvezza a tutti i suoi figli ma non tutti credono in Gesù, non tutti amano ed Adorano Dio, quindi anche se il sole sorge per tutti, non tutti godranno dei raggi benefici… perché qualcuno cerca l’ OMBRA o vuol restare al buio! Dio Padre vuol prendersi cura di ciascuno di noi come un padre terreno ha cura del figlio suo! Lasciamoci guidare dal Padre.
DIO CI BENEDICA💕🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteScintilla di luce della Parola
Articolo successivoLa vita di San Giustino de Jacobis
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.