Scintilla di luce della Parola

 29/01/2020
✝ VANGELO MARCO 4,1-20

In quel tempo, Gesù cominciò di nuovo a insegnare lungo il mare. Si riunì attorno a lui una folla enorme, tanto che egli, salito su una barca, si mise a sedere stando in mare, mentre tutta la folla era a terra lungo la riva.
Insegnava loro molte cose con parabole e diceva loro nel suo insegnamento: «Ascoltate. Ecco, il seminatore uscì a seminare. Mentre seminava, una parte cadde lungo la strada; vennero gli uccelli e la mangiarono. Un’altra parte cadde sul terreno sassoso, dove non c’era molta terra; e subito germogliò perché il terreno non era profondo, ma quando spuntò il sole, fu bruciata e, non avendo radici, seccò. Un’altra parte cadde tra i rovi, e i rovi crebbero, la soffocarono e non diede frutto. Altre parti caddero sul terreno buono e diedero frutto: spuntarono, crebbero e resero il trenta, il sessanta, il cento per uno». E diceva: «Chi ha orecchi per ascoltare, ascolti!».

Quando poi furono da soli, quelli che erano intorno a lui insieme ai Dodici lo interrogavano sulle parabole. Ed egli diceva loro: «A voi è stato dato il mistero del regno di Dio; per quelli che sono fuori invece tutto avviene in parabole, affinché guardino, sì, ma non vedano, ascoltino, sì, ma non comprendano, perché non si convertano e venga loro perdonato».
E disse loro: «Non capite questa parabola, e come potrete comprendere tutte le parabole? Il seminatore semina la Parola. Quelli lungo la strada sono coloro nei quali viene seminata la Parola, ma, quando l’ascoltano, subito viene Satana e porta via la Parola seminata in loro. Quelli seminati sul terreno sassoso sono coloro che, quando ascoltano la Parola, subito l’accolgono con gioia, ma non hanno radice in se stessi, sono incostanti e quindi, al sopraggiungere di qualche tribolazione o persecuzione a causa della Parola, subito vengono meno.

Leggi di più:  "Voi sarete nella tristezza, ma la vostra tristezza si cambierà in gioia"

Altri sono quelli seminati tra i rovi: questi sono coloro che hanno ascoltato la Parola, ma sopraggiungono le preoccupazioni del mondo e la seduzione della ricchezza e tutte le altre passioni, soffocano la Parola e questa rimane senza frutto. Altri ancora sono quelli seminati sul terreno buono: sono coloro che ascoltano la Parola, l’accolgono e portano frutto: il trenta, il sessanta, il cento per uno».

 SCINTILLA DI LUCE🕯 29/01/2020 Marco 4, 1- 20

“Il seminatore semina la Parola”.

🔥Chi è il seminatore? Colui che semina la Parola, dice Gesù, cioè colui che porta il “SEME” della Parola nel terreno. Questo terreno, non è uguale in ciascuno di noi, è più o meno fertile, ma non per questo il SEMINATORE smette di seminare, vero? Lui continua sempre, poi ci sarà il momento di raccogliere e il frutto è solo per la gloria di Dio. Quando io vi invio la Parola, sto seminando! Se voi poi la condividete, anche voi siete SEMINATORI!! La Parola di Dio cade abbondantemente nei vari terreni, cioè nei nostri cuori, ma perché i frutti non sono abbondanti tanto quanto la semina? Perché il maligno vuol distruggere ogni semina. È il suo lavoro quello di “dividere”, di separarci da Dio, dal Suo amore… Non per niente si chiama “diavolo” (separatore).

Ma perché spesso riesce a distrarci, a rubarci la “GRAZIA del raccolto”? A mio parere, ciò accade perché non si riesce ancora a ben comprendere che la Parola è GESÙ, e quando la PAROLA entra in noi, ci dovrebbe essere questo INCONTRO tra due persone: noi e Gesù! Un incontro che dovrebbe diventare l’inizio di una relazione tra due persone VIVE! La Parola invece purtroppo, per qualcuno è ancora un Messaggio che arriva, una informazione che rispettiamo…da buoni cristiani, che ascoltiamo con le orecchie… Forse ci emoziona, ci fa riflettere un po’, ma facilmente il maligno ce la porta via perché non sempre si avverte “l’abbraccio forte tra due persone che si relazionano” e che dialogano! Non diamo né il tempo, né l’opportunità a Gesù di farsi sentire come persona…forse perché pensiamo che ci sono tante cose da fare! Si corre sempre, molte cose o persone sono più importanti…. In questo incontro, è come se guardiamo in faccia a Gesù con gli occhi, lo ascoltiamo con le orecchie e poi fuggiamo senza neanche parlargli.

Leggi di più:  Scintilla di Luce della Parola

Chi ci fa fuggire? Gli idoli, le preoccupazioni, le vanità terrene…. Riflettiamo oggi: quanto tempo dedichiamo a questo incontro tra noi e la Parola? Io testimonio che da quando curo di più la mia relazione con Gesù, ogni mia relazione vitale è migliorata: nel rapporto con i figli, con il marito, nel lavoro, con i fratelli…. Cerchiamo di comprendere che la Parola è Gesù, fermiamoci un po’ di più con Lui per meglio respingere ogni distrazione del maligno e per poi lasciarci consolare, liberare, ammaestrare, guidare, guarire e CONVERTIRE…. Vedete quanti frutti porta in noi Gesù? Basta imparare a respingere il maligno e ad ascoltare “più seriamente” la Parola!!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M

Articolo precedentePreghiera scritta da San Francesco sulle virtù: cosa ottengono?
Articolo successivoapsCRISTIANITODAY.it – CentoVentiseiesimo Numero
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.