Scintilla di luce della Parola

 31/01/2020
✝ VANGELO MARCO 4,26-34

In quel tempo, Gesù diceva [alla folla]: «Così è il regno di Dio: come un uomo che getta il seme sul terreno; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa. Il terreno produce spontaneamente prima lo stelo, poi la spiga, poi il chicco pieno nella spiga; e quando il frutto è maturo, subito egli manda la falce, perché è arrivata la mietitura».
Diceva: «A che cosa possiamo paragonare il regno di Dio o con quale parabola possiamo descriverlo? È come un granello di senape che, quando viene seminato sul terreno, è il più piccolo di tutti i semi che sono sul terreno; ma, quando viene seminato, cresce e diventa più grande di tutte le piante dell’orto e fa rami così grandi che gli uccelli del cielo possono fare il nido alla sua ombra».
Con molte parabole dello stesso genere annunciava loro la Parola, come potevano intendere. Senza parabole non parlava loro ma, in privato, ai suoi discepoli spiegava ogni cosa.

 SCINTILLA DI LUCE🕯
31/01/2020 Marco 4, 26- 34

“Ma, quando viene seminato, cresce e diventa più grande di tutte le piante..”

🔥Attraverso il Vangelo, io credo che oggi Gesù voglia insegnarci la “POTENZA della Parola” che può trasformare gli uomini e farli diventare un “POPOLO NUOVO”. Gesù è il Regno di Dio venuto tra noi, seguendo i Suoi insegnamenti, senza MAI accorgercene… VIVENDO ogni Sua Parola e SEGUENDO la Sua volontà… senza rendercene conto… DIVENTIAMO “collaboratori preziosi” per la crescita del Regno di Dio. Questa crescita avviene come quella del SEME che germoglia e cresce, “senza che il seminatore sappia come.

” C’è nella Parola una forza intrinseca che fa sì che il Regno di Dio, da piccola cosa che è in partenza, cresca e si estenda rapidamente come il granello di senape. Per quanto noi ci possiamo impegnare, la Sua crescita, se l’ avviamo…è poi spontanea! Ma noi lanciamo il seme? Facciamo in modo che il seme entri nel nostro cuore e in quello dei fratelli? È qui forse la nota dolente, “occorre avviare la semina”. Il Regno di Dio è Gesù, la Sua Parola, e una volta che arriva, porta quella pace, quella serenità, quella forza… la giustizia, la gioia…quel cambiamento che ci spinge solo al bene e a SANTIFICARCI senza che ce ne accorgiamo! Noi non dobbiamo avere la presunzione di poter cambiare il mondo se lo vediamo nel peccato e che va a rotoli! Vorremmo cambiare molto vero? Se potessimo, elimineremmo ogni violenza, la sofferenza del lutto, la prepotenza…

Fermeremmo le guerre, diffonderemmo la pace nelle famiglie, elimineremmo i divorzi e le contese tra genitori e figli…Ma chi siamo noi? Ci vogliamo forse sostituire a Dio per le nostre capacità e le conoscenze teologiche, o forse per il possesso dei soldi e dell’intelligenza? In certe circostanze, TACIAMO e lasciamo parlare e AGIRE la Parola, presentando un salmo o un Passo del Vangelo. Se “credessimo abbastanza” alla potenza intrinseca della Parola, BASTEREBBE!!…. perché secondo me, ESSA sola può cambiare veramente le coscienze, insegnare la Vera giustizia e dare coraggio fino a “cambiare le sorti del nostro Pianeta”! Facciamo in modo che la PAROLA arrivi in tanti cuori, ma non dimentichiamo il nostro e poi con FIDUCIA e pazienza….( è questa che manca spesso)… lasciamoLa AGIRE, perché come il seme… quando viene seminata, “fa cose più grandi di ciò che la nostra mente può comprendere”!

Impariamo ad essere umili e pazienti SEMINATORI, che come il lievito, agiscono….per il bene dell’umanità…. senza che si vede!
DIO CI BENEDICA 💞🙏🏻
M.C.M.

Articolo precedenteGuarito dalla SLA a Medjugorje. La storia di Cristian Filice
Articolo successivoLa stimmatizzata Teresa Musco che si offri Vittima per la salvezza dei Sacerdoti
Maria Catena Macaluso
Maria Catena Macaluso (volontaria), nata a San Cataldo (CL) nel 1972 , residente a Caltanissetta. Ragioniera, infermiera, attualmente in servizio in Ostetricia e Ginecologia, presso l'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta. Mamma di Davide di 21 anni e Chiara di 16 anni. Cresciuta a Gela fino a 14 anni. Trasferita poi a Caltanissetta dove ha completato gli studi e dove si è consolidata la sua fede e la sua scelta vocazionale al matrimonio (aveva avuto dubbi di vocazione religiosa come infermiera missionaria tra le Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta). Per anni è stata Responsabile di gruppo nel RNS e Responsabile Diocesana nel Ministero di guarigione e consolazione. Oggi, serva di Dio nella Chiesa, praticante in due Parrocchie nella diocesi di CL, volontaria in due case di riposo, serva con il marito nel gruppo della tenerezza "Aquila e Priscilla". Responsabile del gruppo Chiesa Domestica, attualmente in fase di approvazione ecclesiale. In attesa di iniziare il nuovo percorso con i fidanzati di preparazione al matrimonio.Collabora con Cristiani Today e cura quotidianamente la rubrica “Scintilla di luce della Parola” scrivendo il commento alla lettura e al Vangelo del giorno.